Gagliardini: «Italia? Non ci credo». E il padre si emoziona

89
gagliardini atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

Roberto Gagliardini è il nome nuovo per la Nazionale: la convocazione con l’Italia per il centrocampista dell’Atalanta ha fatto piangere di gioia papà Alessandro

Alessandro Gagliardini nel pomeriggio di ieri ha pianto di gioia grazie a Giampiero Ventura. Dopo l’infortunio di Claudio Marchisio, il commissario tecnico dell’Italia ha chiamato in Nazionale Roberto Gagliardini, che di Alessandro è figlio. Il padre è scoppiato in lacrime dalla contentezza e il giovane centrocampista dell’Atalanta può continuare in Nazionale il suo momento magico che lo ha visto prima prendersi la linea mediana della Dea, poi approdare nelle giovanili azzurre e adesso avere l’opportunità di esordire contro Liechtenstein o Germania. Un sogno che si avvera per il giocatore della squadra lombarda, un momento di forte emozione anche per il papà.

BRUCIARE LE TAPPE – «Sono ancora incredulo, prima l’Atalanta poi l’Italia Under 21 e adesso la Nazionale maggiore. È davvero un sogno che si realizza per me. Sto vivendo un momento fantastico e spero duri il più a lungo possibile. Da parte mia vivo questa esperienza con un entusiasmo a mille e sono più determinato che mai, anche se sono consapevole di dover tenere i piedi ben piantati per terra. Sono solo agli inizi, per il futuro devo crescere ancora» ha detto Gagliardini al sito dell’Atalanta.

Condividi