Italia, Politano: «Convocazione? Non riuscivo a crederci»

32
© foto www.imagephotoagency.it

Matteo Politano ha fatto vedere grandi cose in questa prima parte di stagione, prestazioni che gli sono valse la chiamata in Nazionale

Cresciuto nella Roma, per poi fare tappa prima al Pescara e poi al Sassuolo, Politano è una realtà importante della nostra Serie A. Ala sinistra classe 1993 che ha già collezionato 20 presenze col club neroverde, mettendo a referto 5 reti e 3 assist. Circa 1400 minuti di gioco tra il nostro massimo torneo nazionale e l’Europa League che gli sono, di fatto, valsi la prima convocazione con la Nazionale maggiore. Per lui che ha messo insieme appena 2 presenze con l’Under 21.
EMOZIONE AZZURRA – Il giovane attaccante, quest’oggi, ha detto la sua in mixed zone davanti ai cronisti presenti: «Questo è il mio secondo anno in Serie A, ne ho di anni di carriera da vivere e, di conseguenza, questa convocazione rappresenta soltanto un punto da cui partire. Quando il commissario tecnico Giampiero Ventura mi ha comunicato che avrei fatto parte della lista dei convocati, ho chiamato subito la mia fidanzata che è stata contenta della notizia. Pensate che non riuscivo neanche a crederci: è stata una gioia inspiegabile. Liechtenstein? Ci attenderanno nella loro metà campo, noi dovremo far girare la palla nel migliore dei modi perchè più passerà il tempo e più sarà difficile colpirli».

Condividi