Juventus schiaccia Sassuolo: i gol arrivano dal mercato

71
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus – Sassuolo 3-1. Ottima prova dei bianconeri che hanno liquidato i neroverdi con una doppietta di Higuain e con un gol di Pjanic

JuventusSassuolo, partita della 3ª giornata di Serie A è terminata con la vittoria dei bianconeri per 3 a 1. Allegri ha schierato l’artiglieria pesante mandando in campo quasi tutti i nuovi arrivati: in panchina Dani Alves e Pjaca, dentro dal 1’ minuto Benatia, Pjanic e Higuain. Di Francesco, privo di Berardi e Defrel, ridisegna l’attacco neroverde lanciando dal 1’ minuto Ragusa, Matri e Politano. In difesa spazio ad Antei al posto di Cannavaro, a centrocampo rientra Pellegrini. Solo panchina per Missiroli.

PRIMO TEMPO – La Juventus parte molto bene e lascia capire quali saranno le sue intenzioni agli avversari già al secondo minuto: cross di Alex Sandro, girata al volo di Higuain smorzata da Antei. Il Sassuolo non sta a guardare e al 4’ sfiora il gol con Politano che si accentra e calcia molto bene sul primo ma Buffon si allunga e devia in angolo. Sul corner il Sassuolo non riesce a far male ma la Juventus sì: contropiede letale dei bianconeri con Dybala che serve Higuain, il Pipita controlla e con un diagonale batte Consigli. Al 10’ il numero 9 arrivato dal Napoli serve il bis. E che bis! Khedira mette al centro e Higuain con una mezza girata di prima intenzione lascia di sasso il portiere del Sassuolo e anche lo Stadium che si sfrega le mani sognando in grande con il Pipita che ha realizzato due gol toccando tre palloni. Cinque minuti più tardi Bonucci di testa, su angolo di Dybala, sfiora il tris. Tris solo rimandato al 27’ quando Pjanic colpisce di testa, il pallone finisce sulla traversa, ma il bosniaco è più lesto di tutti, anticipando anche Dybala, per il 3 a 0. Juve fantastica e indemoniata! Il Sassuolo è in bambola ma trova un regalo inaspettato da un protagonista inaspettato: Buffon. Il portiere bianconero al 33’ sbaglia il tempo dell’uscita su un calcio d’angolo, Alex Sandro spazza su Antei che con un rimpallo segna il gol del 3 a 1, il primo della storia dei neroverdi allo Juventus Stadium. Il gol non scuote i neroverdi e non impaurisce la Juventus che controlla la gara.

SECONDO TEMPO – Si riparte senza cambi e con la solita arrembante Juventus. Khedira scalda le mani a Consigli con un tiro dalla distanza, mentre qualche minuto più tardi Pjanic a pochi metri dal portiere, disturbato da Gazzola, non riesce a superare l’estremo difensore neroverde. La Juve non rischia e sfiora il poker in altre tre occasioni: al 60’ Dybala si costruisce da solo un’occasione saltando con una bellissima finta Duncan ma la sua conclusione, da posizione defilata, è respinta in angolo da Consigli, al 62’ Chiellini di testa va vicino al bersaglio grosso, Lichtsteiner al 68’ a botta sicura dopo un liscio di Higuain, non riesce a battere il portiere degli ospiti. Girandola di cambi con Iemmello e Missiroli in campo per Matri e Pellegrini, poi dentro Manzukic per Higuain ed Hernandes per Khedira. Al 74’ tocco di braccio in area di Chiellini, proteste del Sassuolo ma l’arbitro Di Bello lascia correre. Nel finale dentro Ricci per Ragusa e Pjaca per Dybala  e occasione per Politano che scarta Buffon e calcia a botta sicura ma Lichtsteiner fa pace con lo Stadium salvando il pallone sulla linea.

L’ANALISI – Prima mezz’ora fantastica della Juventus che gioca con grande personalità realizzando 3 gol e chiudendo la pratica dopo nemmeno 30 minuti. Col passare dei minuti, nonostante il gol del 3 a 1 di Antei, i bianconeri controllano la gara e hanno l’unica pecca di non trovare il gol del 4-1 a causa, forse, della troppa leziosità e della troppa sicurezza. Sassuolo sicuramente da rivedere. Ci si aspettava un’altra sfida con un Sassuolo maggiormente arrembante ma i neroverdi hanno pagato la prima mezz’ora da dimenticare. Vittoria 101 per la Juve allo Stadium (oggi si festeggiavano i 5 anni dell’impianto).

LE PAGELLE

IL TABELLINO

Marcatori: 4’ 10’ Higuain (J), 27’ Pjanic (J); 33’ Antei (S)

Note: Ammoniti: Gazzola, Ricci (S); Benatia (J)

Arbitro: Di Bello

Juventus (3-5-2): Buffon; Benatia, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pjanic, Lemina, Khedira (72’ Hernanes), Alex Sandro; Higuain (70’ Mandzukic), Dybala (87’ Pjaca). A disp.: Neto, Audero, Dani Alves, Barzagli, Rugani, Evra, Asamoah, Cuadrado. All.: Allegri

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Antei, Acerbi, Peluso; Pellegrini (57’ Missiroli), Magnanelli, Duncan; Politano, Matri (57’ Iemmello), Ragusa (80’ Ricci). A disp.: Pomini, Pegolo, Cannavaro, Lirola, Terranova, Letschert, Adjapong, Mazzitelli, Biondini. All.: Eusebio Di Francesco

Antonio Parrotto
Giornalista sportivo. Non vendo sogni ma solide news. E anche panini, birre e patatine.
Condividi
Articolo precedente
hortaMarotta: «Berardi? E’ del Sassuolo, decidono loro»
Prossimo articolo
higuain juventus cagliari pagelleJuventus – Sassuolo 3-1: le pagelle