Sala: «San Siro diviso a metà tra Inter e Milan»

139
inter thohir
© foto www.imagephotoagency.it

Giuseppe Sala e i progetti per San Siro: un Meazza ristrutturato con forti interventi nella zona esterna e una proposta per una coabitazione “perfetta” tra Inter e Milan

Che ne sarà di San Siro o dei nuovi stadi a Milano? Risponde Giuseppe Sala, il sindaco: non sembra esserci al momento grosso interesse per fare un nuovo impianto, adesso che l’accessibilità allo stadio è stata risolta con la nuova linea della metro, nessuno mette in discussione il Giuseppe Meazza come dice il primo cittadino. Le idee però non finiscono qui: «Nella mia ottica San Siro verrebbe sdoppiato con uno spazio esterno per l’Inter e una per il Milan. Questi spazi sarebbero lounge, hospitality e store. Vorrei metà stadio nerazzurro e metà rossonero». Così facendo, stando al sindaco, ci sarebbe una forte caratterizzazione dell’impianto.

SAN SIRO, STADIO GIUSEPPE MEAZZA – Nessuno sviluppo residenziale a San Siro, sì allo sfruttamento delle aree interne e esterne per il calcio e di fronte a un’offerta seria il Comune di Milano potrebbe pure cedere lo stadio, è questo quel che pensa Beppe Sala. Serve però trasformare il Meazza, con interventi di – si stima – meno di un centinaio di milioni; a tal proposito il primo cittadino fa una sorta di invito sia a Suning che a Sino Europe Sports. «Suning ama San Siro, si sederebbe domattina al tavolo delle trattative. Loro investiranno molto nell’Inter. Milan? Non mi è chiara la situazione, aspettiamo. Devono cogliere il momento, i cinesi stanno diventando artefici della crescita di Milano» chiude Sala a La Gazzetta dello Sport.

Condividi