Stipendi dirigenti Roma: resi noti tutti i compensi

182
sabatini - garcia
© foto www.imagephotoagency.it

Stipendi dirigenti Roma: l’ex a. d. Zanzi guadagnava 1,5 milioni, il suo successore Gandini prenderà quasi la metà. Anche Massara prenderà meno di Sabatini. Premi e bonus: 12 milioni per primo e secondo posto

Con l’addio dell’ex amministratore delegato Italo Zanzi la Roma risparmierà quasi un milione di euro: questo emerge dalla presentazione della relazione delle remunerazioni dei propri dirigenti (o ex tali, compreso l’ex direttore sportivo Walter Sabatini). Zanzi aveva un stipendio da 1,5 milioni di euro (bonus compresi), mentre il nuovo a. d. Umberto Gandini, ex Milan, prenderà 800mila euro più bonus per i risultati conseguiti. Sabatini invece guadagnava poco più di un milione di euro netti, il nuovo d. s. Ricky Massara ha firmato da poco un contratto da 650mila euro netti più altri 250mila di bonus, ma con l’addio anticipato dell’ex d. s. la Roma almeno potrà risparmiare qualche mensilità fino a giugno…

ROMA: ECCO I PREMI E I BONUS AI GIOCATORI – Resi noti anche i premi collettivi ai giocatori in base ai risultati conseguiti: il secondo posto vale quanto il secondo, ovvero 12 milioni di euro da suddividere per tutti i componenti della rosa, mentre per la vittoria dell’Europa League la squadra guadagnerà 2,6 milioni, per la conquista della Coppa Italia invece la metà. Tra qui acquisti più costosi quelli di Gerson e Edin Dzeko (18 milioni di euro), mentre è valsa tantissimo la cessione di Miralem Pjanic con una plusvalenza netta da ben 32 milioni. Il trend della Roma è positivo: le perdite sono passate da oltre quaranta milioni a 14 circa, ma il mancato accesso alla fase a gironi della Champions League è stata una disdetta e costringerà a cedere un giocatore per rispettare il Fair Play Finanziario UEFA.

Condividi