Acerbi si racconta: «Non si può dire di no alla Lazio: feci una promessa ad Inzaghi»

Acerbi si racconta: «Non si può dire di no alla Lazio: feci una promessa ad Inzaghi»
© foto www.imagephotoagency.it

Acerbi si racconta a Sky Sport: il difensore della Lazio parla del suo primo anno con la maglia biancoceleste

Il difensore ex Sassuolo Francesco Acerbi ha raccontato al programma “I Signori del Calcio” del suo primo anno alla Lazio. Nonostante il poco tempo, è diventato uno dei cardini dei biancocelesti.

Ecco le sue parole: «Roma era Roma, una città bellissima. Poi ti chiama la Lazio, una società importante con tifosi eccezionali. Non potevo dire di no, avevo voglia di cambiare. Mister Inzaghi è quello che mi ha voluto fortemente, gli avevo promesso di venire già alla prima chiamata dopo il campionato e così è stato. È stato importante e lo rispetto molto. Ho una grande responsabilità a sostituire de Vrij. Quando arrivi in una piazza e sai che hai dato tutto dopo la malattia, sai che darai tutto dentro e fuori dal campo perché hai un obiettivo però è difficile andare male. Poi certo sta anche alla tua voglia. La mia forza è sempre stata quella di rimanere con i piedi per terra, essere umile e lavorare. Quando smetterò di giocare mi piacerebbe essere ricordato come uomo, come persona. Questa è la cosa che mi preme di più. Perché il calciatore sparisce, l’uomo rimane».