Allegri: «Passettino avanti per lo Scudetto. Con Bonucci abbiamo dato uno scossone. Caldara…»

arsenal allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Massimiliano Allegri dopo la vittoria della Juventus contro l’Empoli: soddisfazione e concentrazione da mantenere per il prosieguo della stagione

Juventus batte Empoli 2-0 e mette un altro tassello importante verso il titolo. L’allenatore bianconero Massimiliano Allegri, ha analizzato così il successo dei suoi nelle dichiarazioni post gara: «Non era semplice affrontare questa gara in un periodo così pieno di partite, soprattutto l’impegno di Champions che porta via energie diverse – le sue parole a Sky SportI ragazzi sono stati molto bravi, l’Empoli ha un gran palleggio e ti infastidisce. Nel secondo tempo abbiamo aumentato il ritmo non concedendo niente. Scudetto? La corsa è ancora lunga, il Napoli può ancora arrivare a 90 punti, la Roma a 95. Noi dobbiamo fare la corsa su noi stessi. Martedì contro il Napoli in Coppa Italia sarà complicato e faremo altri cambi di formazione. Caldara? E’ bravissimo e ha grandi margini di miglioramento, con Gasperini farà bene. L’attacco? Mandzukic garantisce forza fisica e tecnica, Higuain è in condizione, mentre Dybala l’ho fatto rifiatare dopo tante partite giocate. Stasera ha fatto bene. Un allenatore deve sempre essere lucido e freddo per fare le scelte giuste, con Bonucci abbiamo dato uno scossone insieme, là dietro ho cinque centrali e ho sempre da scegliere».

Allegri a Premium Sport: «Passettino avanti per lo Scudetto»

L’allenatore della Juventus è anche intervenuto così a Premium Sport: «Abbiamo fatto un passettino per lo Scudetto, sono contento. I ragazzi sono stati bravi, nel vincere questa sera, non era semplice contro l’Empoli e sicuramente nel secondo tempo abbiamo fatto meglio del primo. Una bella vittoria, ma non abbiamo ancora vinto niente, dobbiamo muoverci un passettino alla volta senza pensare a quello che succederà. La Roma domani può tornare a sette punti e mancano ancora tante partite. Bonucci ha fatto una bella partita e sono contento per lui. Marchisio? Ci vuole sempre un po’ per tornare ad essere il vero Marchisio per chi rientra da un crociato rotto. Deve crescere come condizioni, tempi di gioco e ritmi alti. Pjaca? Il ragazzo a partita in corso mi dà più di Cuadrado e va fatto crescere, anche oggi ha avuto il giusto atteggiamento. Inter – Roma? La guarderò e osserverò gli avversari, ma pensiamo a noi, per vincere lo Scudetto serve un passo alla volta».