Juve, Allegri: «Vedere Dybala giocare così è un piacere. Ronaldo? Oggi in allenamento…»

Juve, Allegri: «Vedere Dybala giocare così è un piacere. Ronaldo? Oggi in allenamento…»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Allegri al termine di Juve-Chievo: il tecnico bianconero parla delle prestazioni di Dybala ed Emre Can, mentre Ronaldo…

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine della vittoria per 3-0 ottenuta sul Chievo nel posticipo della giornata numero venti di Serie A. Queste alcune delle sue dichiarazioni: «Soddisfatto della prestazione della squadra e non era semplice perché venivamo da due partite molto dispendiose. Poteva esserci stanchezza e poca attenzione, invece anche oggi i ragazzi si son dimostrati maturi e con responsabilità. Un’altra vittoria che mettiamo lì, sono contento».

Prosegue Allegri: «Emre Can ha fatto una buona partita, deve migliorare nello sveltire il gioco. Si deve abituare a giocare nella ricezione davanti alla difesa, sta migliorando molto però e sono molto contento. Vedere Dybala giocare così è un piacere, lui sarà un po’ dispiaciuto per non trovare il gol ma se lui continua su questa strada e ci crede diventerà un calciatore straordinario. Magari farà 10-12 gol a campionato, ma diventerà un calciatore di altissimo livello. Per ora fa meno gol perché pensa che da quella posizione sia sfiduciato. Deve continuare su questa strada, ha fatto una partita meravigliosa a livello tecnico.

Conclude Allegri: «Ronaldo? Oggi aveva sbagliato un calcio di rigore in allenamento dalla stessa parte. Khedira ha preso una botta al ginocchio, vedremo le valutazioni che faremo domani. Alex Sandro sta facendo il giocatore serio, le prestazioni sono diverse, pesanti, rispetto a quelle del primo anno. Si nota un po’ di meno ma è diventato un calciatore importante. De Sciglio e Cancelo hanno caratteristiche diverse, il primo è più disciplinato tatticamente ma ha meno spunto personale. Joao deve migliorare sotto l’aspetto difensivo. Kean sa far gol ma deve imparare tantissime cose, deve fare un percorso di crescita qui alla Juventus. Andare via da noi sarebbe per lui la scelta sbagliata».