Allegri: «Juventus, devi segnare. Bonucci in tribuna!»

allegri juventus - inaki williams allegri - psg
© foto www.imagephotoagency.it

Massimiliano Allegri in conferenza stampa presenta Porto – Juventus, andata degli ottavi di finale di Champions League: ecco le dichiarazioni del tecnico bianconero

Presente in conferenza stampa insieme al capitano Gianluigi Buffon, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha presentato la sfida contro il Porto di Nuno Espirito Santo, andata degli ottavi di finale di Champions League: «Il Porto è abituato a giocare in Champions certi tipi di partite, non perde dal 27 settembre ed ha preso 14 gol in stagione. Ha segnato dieci gol nel girone e ne ha subiti solo due, negli ultimi anni in casa ha sconfitto Bayern Monaco e Chelsea: è un ottavo di finale difficile, importante e sappiamo le difficoltà che abbiamo domani. La differenza tra giocare in casa o in trasferta è che se giochi fuori devi fare gol. Bonucci va in tribuna? Domani Bonucci va in tribuna: dopo la partita ho parlato e ridimensionato perchè non è successo nulla, ma per rispetto dei tifosi e della società è giusto prendere questa decisione. E’ concordato con la società, ho avuto una reazione non consona al mio modo d’essere e farò una donazione la prossima settimana ad un ente per aiutare chi ha bisogno. Leo ha capito ciò che è successo, da calciatore intelligente e importante per la Juventus. Formazione? Do quattro titolari: Cuadrado, Dybala, Mandzukic e Higuain. Episodi reiterati di tensione? C’è una giusta tensione per arrivare alla fine della stagione. Fino a questo momento la squadra si è comportata bene, durante l’anno ci sono dei casotti e ci sono momenti in cui bisogna prendere una decisione per non andare oltre e non alimentare altro. Barzagli e Chiellini come stanno? Stanno bene, ho portato tutti a Oporto perché è un momento importante della stagione. Sabato avremo l’Empoli, altra partita importante: è un momento intenso, dobbiamo stare tutti insieme».