Ausilio svela il mercato: «Poche possibilità per Vidal, per Dalbert manca ancora qualcosa»

vidal bayern monaco
© foto www.imagephotoagency.it

Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter, ha fatto il punto sulle trattative neroazzurre: Vidal resta un sogno, Dalbert un’opportunità

Ausilio ha parlato in questi termini, ai microfoni di Premium Sport. Da Dalbert a Vidal, passando per Perisic: «Quando arriva Dalbert? Manca ancora qualcosa, firme e accordi: manca ancora tanto, c’è una certa disponibilità del calciatore. Di qui a breve le cose credo andranno nella direzione giusta. Karamoh? Situazione diversa: abbiamo formulato un’offerta, ma siamo distanti da un accordo con il Caen. Perisic e Candreva? Ogni tanto vengono fuori cose particolari, in particolari su Candreva: è stato acquistato l’anno scorso, un nazionale italiano importanti per l’Inter. Non l’abbiamo mai messo sul mercato, è importante per noi. Stessa cosa per Perisic? Ovviamente. Proposto il rinnovo a Perisic? Ne stiamo parlando: lui è qui da due anni, potevamo farne a meno, ma riteniamo sia giusto riconoscere al ragazzo qualcosa in più per dimostrargli la nostra volontà, di costruire con lui una grande squadra. A centrocampo siamo a posto, abbiamo capito molto prima dei media che le possibilità per Vidal erano pochissime: se il Bayern non apre, è difficile. Con l’arrivo di Vecino e quello di Borja Valero, il centrocampo è competitivo e forte, fatto da qualità ed esperienza. Un centrocampo di assoluto valore. Manca un incursore come Nainggolan? Nainggolan è unico. Quando penso al nostro centrocampo, abbiamo sei calciatori importanti: Spalletti ha la possibilità di trovare le risorse e di inventarsi un calciatore con caratteristiche funzionali alla squadra. Se mi aspetto uno stadio pieno con la Fiorentina? Me lo aspetto, i tifosi non hanno mai fatto mancare il proprio apporto anche nei momenti di difficoltà. Murillo al Valencia? Non è in uscita, non è ad un passo dal Valencia: il calciatore piace al Valencia, ne stiamo parlando ma non scommetterei sul fatto che sia in uscita verso il Valencia, almeno non in tempi brevi».