Connettiti con noi

Azzurri

Azpilicueta: «Bella l’Italia, Jorginho giocatore molto intelligente»

Pubblicato

su

Azpilicueta italia

Il difensore della selezione spagnola ha parlato alla Gazzetta dello Sport, elogiando l’Italia e raccontando la sua nazionale

La Gazzetta dello Sport ha intervistato Cesar Azpilicueta, che ha elogiato la Nazionale di Mancini e ha presentato la sfida di domani.

ITALIA – «Non sono sorpreso. Perché ha fatto una fase di qualificazione ottima, è arrivata a
32 partite senza sconfitte che se non sbaglio è un record per voi, e sta incassando pochissimi gol. È una squadra che propone, che vuole la palla e che prova sempre a generare occasioni quindi sì, magari lo stile è cambiato negli ultimi anni, ma i risultati riflettono una volontà precisa. Affronteremo una nazionale molto preparata
».

JORGINHO-BUSQUETS – «Sono due grandissimi giocatori che si muovono perfettamente
negli spazi brevi, due molto intelligenti che cercano sempre il passaggio migliore per la squadra. Tatticamente sono molto attenti nell’individuare e nell’occupare gli spazi. E io ho la fortuna di godermeli entrambi da anni. Spero che riusciremo a controllare la sfida con gli azzurri, e senza dubbio per farlo Sergio è fondamentale
».

MORATA – «Con lui si è passato il limite, ed è incredibile. Non posso capacitarmi di come si possa arrivare a certi estremi. Noi in Inghilterra stiamo facendo un grande lavoro col boicottaggio delle reti social, e credo che i gestori delle piattaforme social debbano fare un passo avanti per aiutare a estirpare questi comportamenti. Alvaro ha mostrato maturità, abbiamo la massima fiducia in lui».

BLACK LIVES MATTER – «In Premier è diverso: noi capitani siamo stati chiamati a descrivere la cosa ai compagni e in ogni partita c’inginocchiamo. Qui appoggiamo
la lotta al razzismo con altri gesti, perché sappiamo che possiamo avere un ruolo fondamentale e non ci tiriamo indietro, siamo i primi a dare il massimo per sensibilizzare la gente e lottare contro il razzismo
».