Calciomercato, addio diritto di “recompra”: nuove regole entro l’estate

Calciomercato, addio diritto di “recompra”: nuove regole entro l’estate
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato, al via l’iter per cambiare le regole sul diritto dei “recompra”: Gravina vuole cambiare prima dell’estate

La proposta era nell’aria da tempo, ma ora è più concreta che mai. Gravina sta lavorando per eliminare il cosiddetto diritto di “recompra”. Il presidente della FIGC vuole evitare pericolose plusavlenze e starebbe pensando di cambiare le regole in vista del mercato estivo.

Il diritto di “recompra” è entrato a far parte del gergo del calciomercato dall’affare Morata, quando il Real inserì questa clausola nel contratto che portò lo spagnolo alla Juve. Non tutti gli effetti di questa clausola sono però negativi: infatti c’è la possibilità di far crescere i giovani talenti e poi riportarli nella squadra di appartenenza, con un vantaggio anche per le società che hanno ricevuto il giocatore in prestito.

Gravina di certo manterrà gli aspetti positivi di questo particolare accordo contrattuale, evitando però le plusvalenze gonfiate che sono state le protagoniste dello scorso mercato estivo.