Inter, assalto ad Andersen: offerta alla Sampdoria per gennaio

Inter, assalto ad Andersen: offerta alla Sampdoria per gennaio
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato Inter, occhi su Joachim Andersen per la difesa: recapitata un’offerta alla Sampdoria, è l’erede di Miranda

Joachim Andersen come Milan Skriniar: l’Inter ci prova, blitz per il difensore della Sampdoria. Secondo quanto riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, i nerazzurri hanno individuato il danese della Sampdoria per sostituire Joao Miranda. Il brasiliano ha da tempo espresso l’intenzione di partire direzione Brasile, per chiudere la carriera nel suo paese d’origine. L’idea era lasciare l’Inter in estate, ma le numerose panchine dopo l’arrivo di De Vrij hanno convinto il classe ’86 a provare l’addio già a gennaio. Ecco che allora Ausilio e Marotta non vogliono farsi trovare impreparati, volendo evitare prestiti senza futuro come quelli di Sainsbury o Lisandro Lopez degli anni scorsi.

Per questo, Joachim Andersen sarebbe il nome perfetto per il futuro. Visto l’assalto bianconero a Cristian Romero e la situazione di Mancini, comunque una riserva nell’Atalanta di Gasperini, sarebbe il danese il prescelto per prendere il posto di Miranda. Farsi le ossa dietro la muraglia formata da Skriniar e De Vrij, con l’ipotesi di una difesa a 3 invalicabile, sarebbe la soluzione ideale per i nerazzurri. Per convincere Ferrero però servirà un’offerta simile a quella che fu di Skriniar, su una base di almeno 30 milioni. Legata dal Fair Play Finanziario fino a giugno, l’unica soluzione è un prestito oneroso (almento 5-6 milioni) con diritto di riscatto super. Per farlo però, i nerazzurri avranno bisogno di soldi freschi e per questo l’uscita di Miranda, magari per una decina di milioni, è la condizione essenziale per l’operazione. I rapporti tra Inter e Sampdoria sono ottimi, ma non sarà facile togliere a Giampaolo il titolare della difesa già da gennaio, nonostante i molti ricambi difensivi. Una situazione che apparirà più chiara nelle prossime settimane.