Inter, Icardi-Perisic e Marotta-Spalletti: è tregua solo fino a maggio

Inter, Icardi-Perisic e Marotta-Spalletti: è tregua solo fino a maggio
© foto www.imagephotoagency.it

Mauro Icardi ed Ivan Perisic, così come Beppe Marotta e Luciano Spalletti, siglano la tregua fino a fine campionato: l’obiettivo è portare l’Inter in Champions, poi sarà resa dei conti

Un delicato incastro di equilibri dovrebbe portare l’Inter in Champions League in attesa della possibile rivoluzione di fine stagione: secondo il Corriere della Sera la tregua dello spogliatoio nerazzurro, faticosamente trovata dopo mesi di polemiche e guerre intestine, dovrebbe reggere fino a maggio. A siglare la pace sarebbero stati prima di tutto Mauro Icardi ed Ivan Persic, i due grandi contendenti della rosa nerazzurra: l’accordo, suggellato con il gesto dell’altra sera contro il Frosinone (l’argentino che lascia tirare il rigore al croato) non è sintomo di sicuro di un ritrovato feeling. Tutt’altro, stando alle indiscrezioni: Icardi e Perisic continuano a non essere certo amici, ma sarebbero allo stesso tempo consapevoli che, al divorzio quasi certo dall’Inter a fine stagione (entrambi sono destinati alla cessione), è probabilmente meglio arrivare con la qualificazione alla Champions in tasca e senza troppi traumi.

Discorso simile anche per quel che riguarda Luciano Spalletti: il tecnico nerazzurro sarebbe infastidito dalle voci che continuano ad accostare Antonio Conte alla panchina dell’Inter. Per questo ieri, diplomaticamente, l’amministratore delegato Beppe Marotta ha di fatto rassicurato nel corso di una intervista l’allenatore toscano. Una conferma? Non proprio, secondo il Corriere: Marotta ha preferito siglare una tregua con Spalletti da qui a fine stagione, sempre con l’obiettivo di portare la squadra tranquilla al traguardo Champions, ma in caso di accordo con Conte (impresa al momento abbastanza ardua) non si farebbe troppi problemi a cambiare.