Catania, Pulvirenti: «Annunceremo un colpo»

© foto www.imagephotoagency.it

CATANIA PULVIRENTI INTER BARRIENTOS – Antonino Pulvirenti non ammette repiche, e si ritrova costretto a dare i giusti meriti all’Inter, che nella serata di ieri ha inflitto una severa lezione al suo Catania. Il presidente del club etneo, protagonista in sala stampa al termine della gara del ‘Massimino’, ha parlato a lungo della situazione relativa a Pablo Barrientos, per il quale è arrivata un’importante offerta dal Qatar e potrebbe dunque lasciare Catania durante l’ultimo giorno di mercato: «Il risultato è giusto, l’Inter ha meritato il successo. Abbiamo trovato una squadra che stava bene fisicamente. Ci sono stati degli eventi che hanno comunque destabilizzato la squadra, come l’infortunio di Izco, quello di Alvarez, il rientro di Almiron dal primo minuto dopo tanto tempo. Barrientos? Quello che è successo ci ha colti di sorpresa. Fino a sabato mattina tutto era tranquillo e il ragazzo si è allenato regolarmente, poi è arrivata questa notizia all’improvviso. La sua clausola non è di 4 milioni di euro e non voglio dire a quanto ammonta. Lo scorso anno Barrientos era in scadenza di contratto e, per non perderlo, abbiamo dovuto fare così. Se non dovesse arrivare quest’offerta e non concretizzarsi quest’affare, Barrientos rimarrà un giocatore del Catania, questo mi pare ovvio. La sua è una situazione molto delicata, non è facile da risolvere. Cosa penso del mercato a campionato iniziato? Riceviamo offerte anche oggi (ieri, ndr): alle 19 è arrivata un’offerta per un giocatore che avrebbe poi giocato. Il mercato aperto crea grande difficoltà soprattutto a club come il nostro. Un’offerta reale per i nostri giocatori non è arrivata, si tratta di manovre di disturbo che creano scompiglio nell’ambiente. Plasil? Non so nulla, non lo conosco. Noi faremo un’operazione di mercato a prescindere dalla cessione di Barrientos. Il giocatore che arriverà domani è un acquisto sul quale stiamo lavorando da tempo.»