Chievo, anche Di Carlo si sbilancia: «Vignato? Mi ricorda Cassano»

Chievo, anche Di Carlo si sbilancia: «Vignato? Mi ricorda Cassano»
© foto www.imagephotoagency.it

Chievo, Di Carlo si sbilancia a margine della sfida di San Siro contro l’Inter: «Vignato? Mi ricorda Cassano»

A San Siro, ancora una volta in questo finale di stagione, ha offerto una prestazione positiva. A dispetto di una carta d’identità che indica 2000 alla voce anno di nascita. Perché Vignato – in un’appendice di campionato che vede ormai mestamente retrocesso il Chievo – sta trovando sempre più spazio, e sta decisamente sfruttando l’occasione.

Il suo nome è sul taccuino degli uomini di mercato delle big italiane da anni, ma adesso sembra davvero arrivato il momento del grande salto tra i professionisti. E mister Di Carlo ha già trovato il giusto termine di paragone: «In carriera ho allenato Cassano e me lo ricorda molto. Non ha la forza di Antonio, lui non lo smuovevi. Ma vede l’imbucata e nell’uno contro uno salta sempre l’uomo. Ora è ancora un po’ leggerino, ma le caratteristiche sono quelle». Mica male.