Colombia-Giappone 1-2, Mondiali 2018: tabellino e pagelle

Colombia-Giappone, gruppo H Mondiale Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

E’ giunto il momento anche per Colombia e Giappone di far il proprio debutto alla rassegna iridata di Russia 2018. Le due squadre sono inserite in un girone molto equilibrato con Polonia e Senegal, e vincere oggi significherebbe fare un sostanziale passo in avanti verso la qualificazione.

Colombia-Giappone 1-2 tabellino:

MARCATORI: pt 4′ Kagawa rig., 38′ Quintero; st 27′ Osako

COLOMBIA (4-2-3-1): Ospina 6; Arias 5, Murillo 5.5, D. Sanchez 5.5, Mojica 6; C. Sanchez ng, Lerma 6; Cuadrado 5.5 (30′ Barrios 6), Quintero 6 (13′ st  James Rodríguez 5.5), Izquierdo 5.5 (24′ st Bacca 5.5); Falcao 6. All. Pekerman

GIAPPONE (4-2-3-1): Kawashima 5.5; Sakai 6.5, Shoji 6, Yoshida 6.5, Nagatomo 6; Hasebe 6, Shibasaki 6.5 (34′ st Yamaguchi ng); Haraguchi 6, Kagawa 6.5 (24′ st Honda 6), Inui 6.5; Osako 7 (39′ st Okazaki ng). All. Nishino

ARBITRO: Skomina (SLO)

NOTEAMMONITI: Barrios, James Rodriguez

ESPULSI: 3′ C. Sanchez

LE PAGELLE

COLOMBIA IL MIGLIORE

FALCAO 6 – Si fatica oggi a trovare un migliore tra le fila dei sudamericani. Premiamo lui perché in una partita in cui è stato quasi sempre abbandonato a se stesso non si arrende mai e guadagna la punizione del momentaneo pareggio.

COLOMBIA IL PEGGIORE

ARIAS 5 – Disastroso quest’oggi il terzino destro colombiano. Su quella fascia Inui e Nagatomo fanno quello che vogliono, anche perché lui è spesso lasciato colpevolmente solo dai compagni. Ad aggravare la situazione però l’errore sul gol d Osako, che lo sovrasta di testa.

GIAPPONE IL MIGLIORE

OSAKO 7– Stravince il duello personale contro Davinson Sanchez. Lo mette in difficoltà più volte, specie in occasione del rigore procurato da Kagawa. Ha alcune buone occasioni che non sfrutta, ma alla fine è suo il colpo di testa che decide il match e regala i tre punti ai suoi.

GIAPPONE IL PEGGIORE

KAWASHIMA 5.5 – Ha rischiato di combinarla grossa e di compromettere una grande prova della sua squadra. L’errore sulla punizione di Quintero rischiava di essere fatale, per sua fortuna oggi ci ha pensato Osako a scacciare le streghe.

Colombia-Giappone: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – E’ un Giappone che rientra subito agguerrito in campo e determinato a raggiungere subito il vantaggio. I ragazzi di Nihshino ci provano co costanza, e sfiorano il gol con il tiro di Sakai a distanza ravvicinata messo in angolo da Davinson Sanchez. Proprio da quel corner arriva il vantaggio nipponico: palla perfetta del neo entrato Honda per la testa di Oasako che la mette dove Ospina non può arrivare. Nel finale i cafeteros ci provano con maggior insistenza senza però riuscire a superare l’organizzata difesa giapponese. Termina dunque 1-2 per il Giappone che sfata così il tabù e batte finalmente una sudamericana.

50′ st – Fischia tre volte Skomina, la Colmbia, in dieci uomini per 80′ minuti deve arrendersi comunque ad un superbo Giappone

49′ st – Cross d’esterno di Bacca che butta via una potenziale occasione

48′ st – Altro contropiede della Colombia, chiude tutto Inui e fa respirare i suoi

44′ st – Ultime assalti offensivi della Colombia, che mette un cross per Falcao che fa la sponda, ma c’è fuorigioco

39′ st – Ultimo cambio per Nishino, fuori Osako, dentro Okazaki

37′ st – Controlla con tranquillità il Giappone, che si avvia verso una vittoria impronosticabile all’inizio

34′ st – Finisce la partita di Shibasaki, entra Yamaguchi

32′ st Occasionissima per James Rodríguez, che liberato da Lerma calcia a botta sicura, salva Osako in scivolata e mete ina angolo

31′ st- Prova ad andare in contropiede Falcao, chiuso bene in area da Nagatomo

27′ st – Goooooool! Osako porta in vantaggio i suoi, Angolo di Honda e colpo di testa del numero 15 che la mette dove Ospina non può arrivare

24′ st – Finisce le sostituzioni Pekerman: Dentro Bacca, fuori uno spento Izquierdo

24′ st Primo cambio per Nishino, fuori Kagawa, dentro Honda

23′ st – Colombia chiaramente in difficoltà ora sulla fascia sinistra, dove Inui e Nagatomo fanno quello che vogliono

21′ st – Altra azione insistita del Giappone che dopo il tiro di Inui respinto da Davinson Sanchez guadagna angolo

19′ st – Giallo per Barrios per un duro intervento su Kagawa

17′ st – Nonostante l’ingresso del diez continuano le difficoltà dei colombiani a rendersi pericolosi

13′ st – Pekerman si accorge che la squadra non gira e dunque cambia ancora: fuori l’autore dell’1-1 Quintero, dentro l’uomo simbolo di questa squadra James Rodriguez

11′ st – Grande intervento di Ospina, che salva tutto sul destro a giro di Inui da buona posizione

10′ st – Insiste il Giappone che ora pesca Inui solo a sinistra, bravo Arias però a chiudere

8′ st – Kagawa in verticale per Osako, movimento ad aggirare facilmente Davinson Sanchez e poi calci in porta da posizione angolata, bravo Ospina a farsi trovare pronto

2′ st – E’ un Giappone agguerrito quello della ripresa, che attacca a testa bassa e cerca di mettere sotto la Colombia

1′ st – Skomina dice che si può ripartire, si riprende dunque dal risultato di 1-1

SINTESI PRIMO TEMPO–  Primo tempo che comincia subito su buoni ritmi. Dopo soli 3 minuti il Giappone si trova in vantaggio. Oasko va via a Davinson Sanchez e arriva a tu per tu con Ospina, tiro respinto raccolto da Kagawa che calcia in porta, Carlos Sanchez allarga il braccio ed è dunque espulsione e calcio di rigore per i nipponici. Dal dischetto va proprio Kagawa che spiazza Ospina e firma l’1-0. La Colombia sotto di un gol e di un uomo fa fatica a rendersi pericolosa se non qualche tentativo di Falcao, troppo isolato però per combinare qualcosa. Proprio il Tigre poi guadagna una buona punizione dal limite. Si incarica della battuta il solito Quintero che beffa un colpevole Kawashima e chiude il primo tempo sul risultato di 1-1

46′ pt – Fischia due volte Skomina che manda tutti negli spogliatoi. Termina 1-1 il primo tempo tra Colombia e Giappone

44′ pt –  Tutto da rifare ora per il Giappone, che però non si scompone e continua a portare avanti il suo piano tattico.

38′ pt – Gooool! Batte il solito Quintero che fa passare la palla sotto la barriera e beffa un Kawashima colpevolmente in ritardo

37′ – Ancora Falcao si guadagna un altra opportunità da fermo, da posizione molto più centrale però

36′ pt – Buona occasione ora con la punizione dalla sinistra di Quintero: palla forte e tesa in mezzo, allontana però Yoshida

33′ pt – Falcao prova a svegliare i suoi, ma la sua conclusione su assist di Quintero sempre dalla trequarti, è troppo debole, para ancora una volta Kawashima

31′ pt – Ancora Osako va via a Davinson Sanchez, poi entra in area, ma calcia malissimo davanti ad Ospina, palla che termina addirittura in fallo laterale

30′ pt – Corre ai ripari Pekerman che ricorre al primo cambio per aggiustare la squadra: dentro Barrios e fuori al suo posto Cuadrado

25′ pt – Si rivede la Colombioa in avanti con Mojica che serve il taglio in area di Cuadrado, anticipato in corner da Nagatomo

23′ pt – Angolo dalla destra di Inui: scambio corto ancora per Inui, che serve poi Shibasaki, cross per Yoshida, che però commette fallo per liberarsi

21′ pt – Azione insistita del Giappone, poi però Hasebe non si capisce con Inui e la palla torna alla squadra di Pekerman

19′ pt – Ancora Cuadrado che arriva al limite dell’area. poi si lascia andare dopo un contrasto, Skomina non ci casca e lascia correre

17′ pt -Quintero serve in profondità Cuadrado, che sfida Nagatomo sulla destra, esagera però l’esterno della Juventus che si trascina palla sul fondo

14′ pt – Grande occasione del Giappone: break di Kagawa che arriva al limite e suggerisce in verticale per l’inserimento di Inui, destro a giro che lambisce il palo e termina sul fondo

11′ pt – Ci prova ora Falcao deviando in porta una punizione dalla trequarti, non si fa sorprendere però Kawashima, che blocca sicuro

9′ pt – Fatica ora la Colombia ad imbastire una reazione ora. Cerca di approfittarne la squadra di Nishino, che continua a premere

4′ pt – Dal dischetto va proprio Kagawa che spiazza Ospina e porta in vantaggio il Giappone

3′ pt – ESPULSO CARLOS SANCHEZ: Osako scappa via a Davinson Sanchez e arriva a tu per tu con Ospina, tiro ribattuto che arriva sui piedi di Kagawa, tiro a botta sicura respinto con le mani da Carlos Sanchez. Rigore per il Giappone e rosso per il numero 6 colombiano

1′ pt – Subito un’iniziativa di Oasko che va via a destra e mette il cross, ma in area non c’è nessuno, raccoglie facilmente Ospina

1′ pt – Skomina fischia l’inizio, è cominciata ColombiaGiappone

Colombia-Giappone: formazioni ufficiali

Diverse sorprese in casa Colombia rispetto a quanto ci si attendeva alla vigilia, a cominciare dalla difesa, dove sarà Murillo a completare la coppia di centrali con Davinson Sanchez. Tuttavia farà molto discutere l’esclusione iniziale di James Rodríguez, cui è state preferito l’ex Pescara Juan Quintero. Confermato invece Falcao al centro dell’attacco. Anche Nishino effettua qualche modifica. Kagawa infatti agirà da trequartista alle spalle di Oasko, e dunque sarà un 4-2-3-1 speculare a quello dei cafeteros.

COLOMBIA (4-2-3-1): Ospina; Arias, Murillo, D. Sanchez, Mojica; C. Sanchez, Lerma; Cuadrado, Quintero, Izquierdo; Falcao. All. Pekerman

GIAPPONE (4-2-3-1): Kawashima; Sakai, Shoji, Yoshida, Nagatomo; Hasebe, Shibasaki; Haraguchi, Kagawa, Inui; Osako. All. Nishino

Colombia-Giappone: probabili formazioni e pre-partita

Colombia e Giappone si riaffrontano dopo la passata edizione del Mondiale, ma le cose sono molte diverse ora. Si tratta della partita d’esordio, ed entrambe le squadre saranno determinate a partire con il piede giusto. Pekaran opta per una Colombia a trazione anteriore. Sarà dunque un 4-2-3-1 con il trio Cuadrado, James Rodríguez, e Uribe a supporto del Tigre Radamel Falcao. Il tecnico giapponese Nishino risponde con un 4-3-3 molto fluido, che potrebbe cambiare ed adattarsi a seconda delle necessità, Molto dipenderà dalla posizione di Kagawa che oscillerà tra mediana e trequarti. Davanti l’ex Milan Honda, insieme al gioiello del Celta Vigo Inui e ad Osako.

COLOMBIA (4-2-3-1): Ospina; Arias, D. Sanchez, Mina, Mojica; Aguilar, C. Sanchez; Cuadrado, James Rodirguez, Uribe; Falcao. All. Pekerman

GIAPPONE (4-3-3): Kawashima; Sakai, Makino, Yoshida, Nagatomo; Yamaguci, Hasebe Kagawa; Honda, Osako, Inui. All. Nishino

Colombia-Giappone: i precedenti del match

Non deve esser stato contento del sorteggio il Giappone, che con la Colombia vanta un poco invidiabile bilancio di due sconfitte ed un pareggio. L’ultima volta che le due squadre si sono affrontate i cafeteros si sono imposti per 4-1, sancendo anche l’eliminazione dei nipponici dai Mondiali in Brasile del 2014. Ma è tutto il Sudamerica ad essere ostico, dal momento che la nazionale di Nishino non ha mai vinto un incontro con squadre sudamericane. Vedremo se questa sarà la volta buona per rompere il tabù.

Colombia-Giappone: l’arbitro del match

Ad arbitrare l’esordio mondiale di Colombia e Giappone ci sarà lo sloveno Skomina. Ad assisterlo i due assistenti, sloveni anch’essi, Praprotnik e Vukan. Come quarto uomo è stato invece scelto l’algerino Charef. Skomina è un arbitro dalla lunga carriera, è internazionale dal 2003 ed ha diretto anche numerose partite di Champions League ed Europa League. Tuttavia si tratta della prima volta per lui ad un Mondiale, nonostante sia stato inserito nelle preselezioni delle due edizioni precedenti.

Colombia-Giappone Streaming: dove vederla in tv

Colombia-Giappone sarà trasmessa a partire dalle ore 14 in diretta in chiaro sulle frequenze satellitari di Italia 1 (anche in HD). Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile tramite app Premium Play.


Leggi anche: MONDIALI RUSSIA 2018: CALENDARIO E PROGRAMMAZIONE