Connettiti con noi

Coppe Europee

Congresso UEFA – le parole di Infantino: «Non approviamo la Super League» – VIDEO

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Il Congresso UEFA di Montreaux ha preso il via: si parlerà soprattutto di Super League con il Presidente Ceferin a fare gli onori di casa

Il quarantacinquesimo Congresso UEFA ordinario ha preso il via nelle sede di Montreaux con grande attenzione per la partecipazione del Presidente FIFA Gianni Infantino.

14.55 – Il comunicato della UEFA che condanna la Super League

13.00 – Il numero uno della Federcalcio Gabriele Gravina è stato eletto membro del Comitato Esecutivo dell’UEFA con ben 53 voti favorevoli. Eletto anche Zibì Boniek tra gli altri.

10.50 – Particolarmente efficace l’intervento del Presidente Ceferin sulla Super League, in riferimento ai proprietari dei club inglesi: «Avete fatto un errore enorme ma non importa. Tutti sbagliano e c’è ancora modo di cambiare. Se posso fare qualcosa per fermare questa fuga, ditemelo. Farò tutto il possibile affinché non succeda. Combatterò per tutti i tifosi, non possiamo perdere questa sfida. La gente deve sapere che tutto è possibile, che tutti hanno una possibilità e che possono mantenere vivo il sogno. Abbiamo bisogno dell’Atalanta, del Celtic, del Galatasaray, dei Rangers e di tutte le altre. Ricordate la Juve dov’era 15 anni fa? Era in Serie B. E il Manchester United prima di Ferguson?».

10.20 – Ecco le parole del numero del calcio mondiale Infantino: «La Fifa è fortemente contraria alla Superlega. La nostra organizzazione si fonda sui valori dello sport. Il mio compito è di proteggere i club, le Nazionali, i campionati nazionali… Dobbiamo proteggere queste cose. E se alcuni club eletti vanno via, devono prendersi le conseguenze delle loro scelte. Sono responsabili delle loro scelte. Concretamente, questo significa che o sei dentro, o se fuori. Non esiste metà e metà. Questo è assolutamente chiaro. Uefa e Fifa sono organizzazioni democratiche e tutti possono parlare, portare idee. Vogliamo però il rispetto delle istituzioni, della storia, della passione di molte persone intorno al mondo. Speriamo che presto tutto torni alla normalità ma vogliamo anche solidarietà e interesse per il calcio globale e europeo».

10.00 – Il primo a parlare dopo il benvenuto di Ceferin è stato Thomas Bach, presidente del CIO: «Europei e Olimpiadi saranno il messaggio di solidarietà e il calcio sarà ancora fondamentale. Sarà la luce in fondo al tunnel. La lezione che impariamo dal covid è che abbiamo bisogno di più unità, nella società e nello sport».

In aggiornamento

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement