Diritti tv, Mediapro “sfiduciato”: la Lega di Serie A vota per la risoluzione

VAR
© foto www.imagephotoagency.it

Diritti tv Mediapro, le ultime dalla Lega di Serie A: niente spagnoli, è stata votata la delibera per la risoluzione del contratto. Ecco cosa succederà

L’assemblea della Lega Serie A ha approvato all’unanimità la delibera per la risoluzione del contratto con Mediapro. Il gruppo spagnolo a febbraio ha vinto il bando per rivendere i diritti tv della Serie A, ma si era presentato come intermediario indipendente. Da febbraio a oggi, Mediapro non ha mai versato la fideiussione e anche per questo è arrivata la risoluzione. Si pensava che gli iberici avessero inviato le garanzie necessarie, ma così non è stato. E adesso? Per ora Mediapro è sempre in ballo, ma ha sette giorni di tempo per trovare 1,2 miliardi di euro, un compito arduo.

Mediapro ha dato l’impegno a versare 186 milioni in aggiunta alla prima rata di luglio da 203 milioni, ma per via della fideiussione mancata la Serie A ha votato per la risoluzione. A proposito della fideiussione va specificato che Mediapro ha più volte detto di voler versare, ma solo dopo l’ufficializzazione dell’acquisto della proprietà dei diritti. La Serie A da quell’orecchio non ci sente e quindi, a meno di clamorosi ribaltoni, il gruppo spagnolo può dire addio ai diritti tv. Per il momento sembra esclusa del tutto la possibilità della Lega di A di creare un proprio canale. Vedremo adesso come agirà Sky.