Duello Rai-Sky per i diritti sulla Champions League: si andrà in tribunale

Duello Rai-Sky per i diritti sulla Champions League: si andrà in tribunale
© foto www.imagephotoagency.it

La Rai accusa Sky Italia per la mancata concessione dei diritti sulla Champions League: ecco i motivi della guerra

La Rai è pronta ad agire per vie legali contro Sky Italia per la mancata concessione dei diritti sulla Champions League. L’operatore satellitare non intende permettere al servizio pubblico di trasmettere le partite della più importante competizione europea.

Le motivazioni di Sky risiedono in un cavillo del contratto stipulato per l’edizione 2018-2019, che prevedeva un’opzione per l’anno successivo. Questa non sarebbe applicabile, secondo l’emittente privata, in quanto la suddetta opzione è esercitabile nel caso in cui Sky sia titolare esclusivo dei diritti della Serie A, che è venuta meno con l’ingresso di Dazn.

Sky ha commentato:«Siamo stupiti della decisione della Rai con la quale abbiamo sempre intrattenuto ottimi rapporti collaborativi. In ogni caso siamo pienamente confortati dai pareri dei nostri legali».

La Rai intanto ha presentato un decreto d’urgenza preventivo al Tribunale di Milano: è prevista un’udienza nel mese di maggio.