Emergenza Coronavirus, Ghelfi: «Stop crea problemi all’Empoli»

© foto www.imagephotoagency.it

Le dichiarazioni dell’amministratore delegato dell’Empoli Ghelfi sullo stop causato dall’emergenza Coronavirus

Nel corso dell’intervista rilasciata a Il Tirreno, l’amministratore delegato dell’Empoli Ghelfi ha parlato dello stop delle attività sportive causate dall’emergenza Coronavirus.

«Intanto mi preme sottolineare ancora come fosse giusto e doveroso fermarsi. Per salvaguardare la salute di tutti, ma anche per rispetto vista la situazione del Paese. Detto ciò, è chiaro che uno stop del genere crea problemi all’Empoli e, in generale, alle società di calcio come a qualsiasi altra attività. Abbiamo pagato regolarmente quelli di gennaio e febbraio. Per marzo aspettiamo di capire le disposizioni del governo, della Figc e della Lega. Entro il 16 marzo dovevamo versare l’irpef di gennaio e febbraio, più i contributi di febbraio. Ma la Covisoc aveva già spostato il termine di un mese al 16 aprile. Noi, in realtà, avevamo già fatto partire gli F24 ma abbiamo bloccato tutto».