Il Fantacalcio: come funziona, chi schierare e dove giocare

Il Fantacalcio: come funziona, chi schierare e dove giocare
© foto www.imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere sul Fantacalcio, il gioco che da anni attrae migliaia di giocatori e appasionati

Il Fantacalcio è ormai divenuto uno dei giochi maggiormente gettonati che ormai coinvolge migliaia di persone in tutto il mondo. Il Fantacalcio è per definizione un “fantasy game” e consiste nel guidare una fantasquadra, formata dai calciatori delle varie società per un’intera competizione calcistica.

Fantacalcio, il regolamento

Costituita una Lega, il campionato a cui prendono parte i giocatori, i fantallenatori procedono alla cosiddetta “asta” in cui devono essere acquistati i calciatori delle squadre che partecipano alla competizione. Ogni allenatore ha a disposizione un budget fisso, uguale per tutti, che dovrà utilizzare per accaparrarsi i migliori giocatori del torneo. Le squadre dovranno essere formate da 25 calciatori suddivisi in: 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti.

Una volta completata l’asta i giocatori avranno a disposizione la propria Fantarosa che dovranno schierare nel corso della competizione che si sta seguendo (Serie A, Champions League). Durante ogni giornata, i giocatori si affronteranno in scontri diretti e dovranno schierare la migliore formazione in base alle gare che si svolgeranno nella competizione di riferimento. I calciatori da mandare in campo sono 11 a cui si aggiungono 7 riserve (1 portiere, 2 difensori, 2 centrocampisti, 2 attaccanti) che sostituiranno i giocatori a cui non viene assegnato il voto. I moduli con cui può essere schierato l’undici titolare sono: 3-4-3, 3-5-2, 4-3-3, 4-4-2, 4-5-1, 5-3-2, 5-4-1. In caso di necessità si possono utilizzare anche il 3-6-1 o il 6-3-1.

I punteggi della squadra saranno accumulati in base alle reali prestazioni dei giocatori schierati. Per ottenere il proprio punteggio di giornata si sommeranno, difatti, i voti in pagella degli undici giocatori in campo a cui si aggiungono rispettivi bonus o si sottraggono i malus.

Fantacalcio, Bonus e Malus

Il voto in pagella dei giocatori può essere incrementato con dei bonus o può calare a causa di alcuni malus. Ecco i valori da aggiungere o sottrarre:

  • + 3 per le reti realizzate
  • -3 per un rigore fallito
  • +3 per ogni rigore parato
  • -1 per ogni goal subito
  • +1 per ogni assist
  • -0,5 per l’ammonizione
  • -1 per l’espulsione

Modificatore difesa

Esistono anche alcuni modificatori di punteggio, ma l’unico inserito nelle regole di Fantacalcio uficiali consiste nell’assegnazione di un bonus che viene calcolato in base ai voti dei difensori e del portiere. Se l’estremo difensore schierato e almeno 4 difensori portano punteggio alla squadra, si calcola la media voto dei tre migliori voti più quello del portiere e si aggiungono dei punti alla squadra in base a questa media.

  • Se la media aritmetica è inferiore al 6,00 non si aggiungono punti
  • Se la media aritmetica è tra 6,00 e 6,49: si aggiunge 1 punto alla squadra
  • Se la media aritmetica è tra 6,50 e 6,99: si aggiungono 3 punti alla squadra
  • Se la media aritmetica è uguale o superiore a 7,00: si aggiungono 6 punti alla squadra

Fantacalcio, modalità di gioco

Gli scontri diretti tra Fantallenatori all’interno di una lega possono strutturarsi in due modalità. La prima è quella di assegnare la vittoria al giocatore che ha ottenuto un punteggio maggiore nel corso della giornata attraverso la somma dei voti. In secondo luogo si può procedere in base alla fasce di punteggio, ovvero ad ogni fascia di punti raggiunta si assegna un gol al Fantallenatore, chi ha conquistato più gol porta a casa la vittoria. Tali fasce sono formate da sei punti e la prima rete si conquista con 66 punti ottenuti con la somma dei voti in pagella:

  • 66 punti = 1 rete
  • 72 punti = 2 reti
  • 78 punti = 3 reti
  • 84 punti= 4 reti
  • 90 punti= 5 reti
  • 96 punti= 6 reti
  • 102 punti= 7 reti e così via

Ad esempio uno scontro tra due Fantallenatori terminato con il punteggio di 75 contro 68,5 con le fasce si conclude sul 2-1, dunque si assegnerebbero 3 punti al giocatore vincente e 0 a quello perdente. Un incontro finito, invece, per esempio 73 a 77, dunque, 2-2 assegnerebbe in classifica un punto a ciascun allenatore. In questo modo chi al termine della lega si ritrova in cima alla classifica si laurea Campione di Lega. In caso di parità di punti al termine del campionato, si procederà con i seguenti criteri per assegnare la vittoria: somma fantapunti, goal fatti, goal subiti, differenza reti, classifica avulsa.

Un’altra modalità di gioco è quella dell’1 vs tutti ovvero ogni giocatore di giornata in giornata, senza scontri diretti, sommerà i punteggi conquistati e al termine del campionato trionfa chi ha totalizzato più punti.

Fantacalcio, asta iniziale e mercato

Quando si partecipa ad una Lega bisogna effettuare inizialmente l’asta per formare la propria rosa. Le aste possono svolgersi con due diverse modalità: “A chiamata” o “A busta chiusa”. La prima consiste nel mettere all’asta i giocatori, in ordine alfabetico o per ruolo, ed i fantallenatori interessati fanno un’offerta per l’acquisto, l’offerta più alta si aggiudica il calciatore in questione. La seconda modalità, invece, si svolge facendo offerte nascoste per i giocatori e l’’allenatore che al “buio” ha offerto di più si aggiudica l’asta. I giocatori vengono messi all’asta in base ad un prezzo iniziale che viene indicato nei cosiddetti “listoni”. In base allo spessore tecnico, ogni calciatore avrà un prezzo iniziale che i fantallenatori dovranno almeno investire per l’acquisto.

Durante l’intera lega dovranno essere fissate delle sessioni di riparazione di mercato, soprattutto dopo il calciomercato di gennaio. Dopo la finestra invernale i vari allenatori potrebbero ritrovarsi privati di alcune pedine che vanno rimpiazzate per tornare al numero di giocatori posseduti inizialmente. Se un giocatore si trasferisce o rescinde il contratto, il fantallenatore avrà diritto alla restituzione della metà dei fantamilioni spesi per l’acquisto. Se, invece, è lo stesso allenatore a voler svincolare il giocatore gli verrà restituito solo 1 fantamilione.

Fantacalcio, consigli per la formazione, chi schierare e le App

L’obiettivo di ogni fantallenatore è quello di schierare la migliore formazione di settimana in settimana. Per cercare di capire l’andamento dei giocatori e quali scegliere come titolari esistono diverse applicazioni e siti che si occupano proprio del mondo del Fantacalcio, i cui si analizzano le probabili formazioni delle gare e vengono dati numerosi consigli ai fantallenatori. Inoltre esistono app e siti che permettono di gestire una lega privata con i voti e gli scontri diretti per facilitarne lo svolgimento. Ecco le App scaricabili gratuitamente da Play Store e iTunes:

Fantacalcio online, i siti su cui iscriversi e giocare

La grande fama del Fantacalcio ha portato alla creazione di numerosi portali su cui giocare alla popolare competizione, magari vincendo ricchi premi. I siti più famosi dover poter partecipare ad una lega sono:

Superscudetto di Sky (gratuito)
Fantacalcioservice (gratuito)
Magic Gazzetta (in abbonamento)
Tuttosport (gratuito)
Fantacalcio.it (gratuito)

Fantacalcio, voti e fonte dei dati

I voti dei giocatori che poi si sommeranno per determinare la vittoria in una giornata e l’intera lega possono essere presi da diversi siti che offrono le pagelle dei calciatori già completi di bonus e malus. Per quanto riguarda le leghe online ci sono dei siti di riferimento specifici ed i voti vengono già inseriti automaticamente al giocatore e alla squadra partecipante. Ecco i siti dove poter consultare voti ufficiosi e ufficiali: