Fiorentina, Dragowski: «Commisso mi ha convinto a restare in viola»

Iscriviti
Dragowski
© foto www.imagephotoagency.it

Bartlomiej Dragowski si è raccontato in una intervista a La Repubblica

Bartlomiej Dragowski, portiere della Fiorentina, ha rilasciato un’intervista a La Repubblica dove ha parlato della sua stagione svelando un retroscena sulla permanenza in viola.

PRIMO ANNO IN VIOLA – «Ero deluso, è stato un momento molto duro. A quei tempi ero anche un po’ una testa calda. Ne sono venuto fuori con un percorso che ho intrapreso con uno psicologo polacco. Mi ha aiutato a gestire meglio le mie emozioni, i miei pensieri». 

COMMISSO – «Dopo Empoli, avevo già deciso di non rimanere. Perché non vedevo prospettive per me. Poi però è cambiato tutto. Ho parlato col presidente Commisso e coi dirigenti e ho deciso di rimanere. Sono felicissimo di essere rimasto e di aver sposato questo progetto».