Dragowski: «Ecco come ho reagito ai compagni positivi al Coronavirus»

Iscriviti
Dragowski Lukaku Lautaro
© foto www.imagephotoagency.it

Dragowski si racconta: ecco le parole del portiere della Fiorentina, tra l’emergenza Coronavirus e le sue doti in campo

Bartłomiej Dragowski, portiere della Fiorentina, ha parlato congiuntamente ad alcuni siti viola dell’emergenza Coronavirus e delle sue doti in campo.

COMPAGNI POSITIVI AL CORONAVIRUS – «Sinceramente ho avuto paura e mi sono preoccupato molto per loro. Sono miei compagni, passo con loro quasi tutta la mia giornata. Ho avuto davvero paura ma ora, per fortuna, stanno tutti bene».

RIGORI«Cerco di lavorare e migliorare ogni giorno su ogni fondamentale. Studio sempre i miei avversari, soprattutto gli attaccanti, guardo video per cercare di capire i loro movimenti, il loro modo di calciare, naturalmente anche il modo di battere i rigori. Per quanto riguardo Ronaldo, è un grandissimo calciatore, certo mi sarebbe piaciuto parare un rigore anche a lui ma è molto complicato, lui ne ha sbagliati davvero pochissimi in carriera».