Fiorentina: piccola con le grandi, grande con le piccole

© foto www.imagephotoagency.it

E’ quanto emerge dal report redatto da FootStats, realtà  specializzata in statistiche e precedenti della Serie A italiana (ma non solo).

Ad una settimana di distanza dalla conclusione del campionato 2010/2011 e in attesa di conoscere cosa il calciomercato le riserverà , FootStats ha analizzato le 38 gare disputate dalla squadra di mister Mihajlovic fra agosto e maggio.

Meglio al Franchi che fuori

Su 51 punti in saccoccia (poco più di 1,3 a gara) la sera del 22 maggio scorso ben 33 (il 64,7%) sono stati quelli conquistati all’ombra della Torre Maratona. Dalle trasferte, invece, sono arrivati soltanto 18 punti (35,3%).

Ed è proprio prendendo in considerazione quest’ultimo dato che emergono le prime indicazioni di un’annata in chiaroscuro: in termini di punti assoluti, nessuna delle squadre che hanno preceduto la Viola in classifica ha racimolato così poco in trasferta. Anzi, Genoa, Parma e Cagliari hanno chiuso la stagione con la stessa performance, il Chievo di mister Pioli ha saputo fare perfino meglio (20 punti). E che dire della retrocessa Sampdoria: lontano da Marassi ha fatto solo 3 punti in meno della Viola (però con lo stesso numero di successi, 3).

Piccola con le grandi, grande con le piccole

Nonostante sui blog dei tifosi si metta in risalto il cammino fatto durante il girone di ritorno (28 punti, +5 rispetto a quelli totalizzati nei primi 19 incontri), è spezzando la classifica in due tronconi – parte alta e parta bassa – che emergono i punti deboli della Fiorentina 2010/2011.

Se infatti costruiamo una classifica con avversarie le sole Milan, Inter, Napoli, Udinese, Lazio, Roma, Juventus e Palermo, notiamo come la squadra di Mihajlovic abbia raccolto 2 vittorie su 16 incontri disputati. In casa i punti arrivati sono 6 (vittoria con l’Udinese e pari con Napoli, Roma e Juventus). Fuori casa 5 (vittoria a Palermo, pari contro Napoli e Juventus). Tirando le somme: su 48 punti disponibili la Fiorentina ne ha raccolti solamente 11, il 34,4% se applichiamo il metodo della media inglese (vittoria in casa e pari fuori per un totale di max 32 punti).

Perciò notiamo come su 51 punti totalizzati alla conclusione del torneo ben 40 (il 78,4%) siano frutto delle sfide contro squadre di seconda fascia.

Gli anni passati

Ma per giudicare qualcuno abbiamo bisogno di termini di paragone. Pertanto FootStats ha costruito anche per alcune delle stagioni passate una classifica con avversarie Milan, Inter, Napoli, Udinese, Lazio, Roma, Juventus e Palermo.

Ecco cosa è emerso:

“¢ 2009/2010: 16 punti conquistati (4V – 4P – 8S); il 50% della media inglese
“¢ 2008/2009: 17 punti conquistati (5V – 2P – 9S); il 53,1% della media inglese
“¢ 2007/2007: 18 punti conquistati (5V – 3P – 8S); il 56,2% della media inglese

Fonte FootStats