Connettiti con noi

Benevento News

Gaich gigante tra i giganti della Juventus: il Benevento si coccola il suo Tanque

Pubblicato

su

Gaich

Adolfo Gaich è il giustiziere della Juventus. All’Allianz Stadium, un gol dell’attaccante del Benevento decide la partita

Un gigante tra i giganti. Nella soleggiata domenica dell’Allianz Stadium, Adolfo Gaich, ragazzotto di oltre un metro e novanta del Benevento, si è guadagnato l’appellativo di “giustiziere” della Juventus per il suo gol che ha steso i bianconeri e regalato ai giallorossi una vittoria che mancava dal 6 gennaio contro il Cagliari. L’argentino, arrivato a gennaio dal CSKA Mosca, ha approfittato di un pasticcio in fase di impostazione di Arthur è ha scaraventato un destro violentissimo su cui Szczesny nulla ha potuto. Secondo gol per Gaich da quando è arrivato a Benevento, con prestazioni che gli hanno permesso di conquistare il posto da titolare sorpassando anche Gianluca Lapadula. L’argentino con chiare origini tedesche, dal nome e cognome alla stazza fisica e il capello biondissimo, ha convinto tutti in terra sannita entrando subito nel cuore dei tifosi beneventani. E adesso entra anche nella storia del Benevento per aver regalato al club una vittoria su un campo prestigiosissimo.

GIGANTE DEL GOL – Gaich è arrivato a gennaio dal CSKA Mosca, dopo che in Russia, nei suoi primi 6 mesi d’esperienza, ha convinto ben poco con una sola rete segnata. Una miseria che comunque non ha distolto da lui l’attenzione della squadre italiane, con anche il Genoa che era interessato a lui. Alla fine l’ha portato a casa il Benevento e adesso Inzaghi gode e non poco per le qualità del suo Tanque. Eppure, anche al San Lorenzo, dove è nato e cresciuto calcisticamente, i gol non erano mai arrivati a caterve (7 in 27 partite con la squadra argentina) ma la scuola di una leggenda come SuperPippo sta sicuramente giovando al giovane Gaich che sta cercando di apprendere il più possibile dal suo allenatore. Per il classe ’99 sono invece tante le soddisfazioni con le selezioni giovanili dell’Argentina: 14 reti con l’Under 20, 6 con l’U23 con cui lo scorso anno ha anche vinto il torneo Preolimpico. Ha anche già esordito con la Seleccion principale, ma adesso Gaich, o “Gaik” se vogliamo chiamarlo alla tedesca, pensa solo al Benevento e a portare in salvo in giallorossi.

Advertisement