Gattuso a testa alta: «Orgoglioso dei ragazzi, ma non dobbiamo mollare»

gattuso milan
© foto www.imagephotoagency.it

Il Milan esce dall’Europa League: rossoneri sconfitti 3-1 dall’Arsenal di Wenger. Gennaro Gattuso ha analizzato così la gara

Gennaro Gattuso, tecnico del Milan, al termine del match perso contro l’Arsenal che elimina i rossoneri dall’Europa League, ha parlato ai microfoni di Sky Sport: «Sono orgoglioso dei miei ragazzi. Il passaggio del turno l’abbiamo perso a San Siro. Non bisogna mollare, stasera dopo il 2-1 abbiamo svaccato. Gli arbitri? Non ne parlo, possono sbagliare. Noi continuiamo su questa strada. La squadra sta migliorando in Italia e in Europa. Sono arrabbiato perché non dobbiamo mollare, se lo facciamo diventiamo vulnerabili. Bisogna preparare ogni partita con serenità e lucidità. Non voglio alibi per stasera, avevamo sbagliato a San Siro. Ora riposiamoci e guardiamo avanti. La squadra può fare di più e può arrivare al livello di quest’Arsenal. 

 

L’allenatore rossonero continua: «L’errore Donnarumma? Non deve fasciarsi la testa, gli errori capitano. Non deve farsi condizionare. Bisogna lasciarlo tranquillo, devo proteggerlo. Ho fiducia e rispetto verso di lui. Il 4-4-2? Stasera abbiamo fatto dei movimenti simili al 4-3-3. Quando abbiamo due punte, non le facciamo giocare sulla stessa linea. Nel primo tempo abbiamo sofferto su Suso, avremmo dovuto far scivolare meglio Kessié. Sono comunque contento della prestazione, abbiamo giocato bene e potevamo fargli più male. Kalinic? Ha esperienza, si muove bene. Non ha fatto la preparazione e fatica a sopportare carichi pesanti. Se sta bene, può aiutarci. Sono comunque contento dei miei tre attaccanti. L’importante è lavorare seriamente e farsi trovare pronti».