George Becali senza filtri: «Donne nel calcio? Contro natura, pronto a lasciare»

George Becali senza filtri: «Donne nel calcio? Contro natura, pronto a lasciare il calcio»
© foto Wikimedia Commons

Il proprietario della Steaua Bucarest annuncia: «Se l’UEFA obbligherà tutti i club ad avere una squadra femminile lascerò il calcio»

Parole destinate a far discutere. George Becali, presidente della Steaua Bucarest, ha detto la sua opinione riguardo alle donne nel mondo del calcio durante una trasmissione televisiva.  Il presidente rumeno infatti sarebbe addirittura pronto a lasciare tutto se l’UEFA dovesse obbligare anche il club romeno a creare una squadra femminile: «Se l’UEFA obbligherà tutti i club ad avere una squadra femminile, io lascerò il mondo del calcio. Le donne possono praticare altri sport come il basket o la pallamano, ma non sono fatte per giocare a pallone: non hanno il fisico adatto, è una cosa contro natura».

Quindi Becali prova a spiegare meglio il suo pensiero tirando in ballo anche motivi di ordine religioso: «Come tutte le persone di questo mondo ho commesso dei peccati nella mia vita, ma non farò mai il volere di Satana contro le forme che Dio ha dato alle donne per attirare l’uomo».  Davvero una brutta caduta di stile da parte di Becali.