L’Inter subisce la “punizione” degli ex: tutti i casi di questa stagione

L’Inter subisce la “punizione” degli ex: tutti i casi di questa stagione
© foto www.imagephotoagency.it

Di Marco, Rafinha, Zaniolo, Cancelo, Sainsbury. Tutti i nomi degli ex giocatori dell’Inter decisivi contro i nerazzurri in questa stagione

È risaputo che i calciatori sappiano fare molto male alle loro ex squadre, punendole spesso con prestazioni sontuose talvolta magari condite con qualche gol beffardo. L’Inter non fa eccezione e in questa stagione, tra Coppa e Campionato, si è già dovuta scontrare diverse volte con quest’amara verità.

Il primo in ordine di tempo è Francesco Di Marco, terzino sinistro classe ’97 che dopo un ottimo inizio col Parma è stato bloccato da un fastidioso infortunio. L’ex primavera interista ha saputo mettersi in mostra proprio alla Scala del Calcio, realizzando contro i nerazzurri il suo primo gol in Serie A. Una rete pesantissima che è peraltro costata la sconfitta dell’Inter.

Il caso Rafinha è sensibilmente diverso per come maturato. L’Inter, nel tentativo di chiudere l’anno con il pareggio di bilancio, non ha potuto riscattare il centrocampista del Barcellona, che avrebbe fatto sicuramente molto comodo alla banda di Spalletti. Al Barça il brasiliano ha faticato a trovare spazio, riuscendo comunque a punire i nerazzurri con un gol al Camp Nou in Champions. Poco tempo dopo Rafinha ha riportato la rottura del legamento crociato che l’ha costretto a chiudere anzitempo la stagione. Una sfortuna nera per il centrocampista, che si spera possa ritornare più forte di prima.

Nicolò Zaniolo è l’ennesima promessa del vivaio nerazzurro. Il Primavera viene ceduto alla Roma insieme a Santon in cambio di Radja Nainggolan. Tra i giallorossi, il Nazionale Under-21 è riuscito a ritagliarsi molto spazio a suon di prestazioni di grande spessore, inclusa la gara dell’Olimpico contro i nerazzurri. Sicuramente una grande perdita per i tifosi interisti, ma un potenziale grande acquisto per il ct Roberto Mancini, che ha già avuto modo di convocarlo lo scorso settembre.

Non c’erano dubbi sul fatto che Joao Cancelo si rivelasse un enorme rimpianto. Come per Rafinha, il FFP ha costretto la società nerazzurra a rinunciare al terzino portoghese che tanto aveva fatto bene nella passata stagione. Cancelo è stato subito acquistato dai grandi rivali della Juventus ed è stato a suo modo decisivo durante il Derby d’Italia contro l’Inter fornendo l’assist per il gol partita di Mandzukic.

L’ultimo ex in ordine risponde al nome di Lucas Sainsbury, difensore australiano attualmente in forza al PSV. Nel match conclusivo del girone, decisivo per decretare il passaggio del turno tra Inter e Tottenham, il classe 1992 ha offerto una prova tatticamente perfetta. Sainsbury è solo l’ultima rivincita degli ex nerazzurri.