Inter, Suning vuole lo stadio di proprietà

suning Inter
© foto www.imagephotoagency.it

Mentre la squadra insegue sul campo il terzo posto valido per i preliminari di Champions, la proprietà Suning dell’Inter studia il progetto dello stadio tutto nerazzurro

Zhang Jindong a Milano non è una presenza casuale, questo è certo. Quando il numero uno di Suning sbarca nel capoluogo lombardo, c’è sempre un motivo valido alla base: secondo quanto riportato dall’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, stavolta si tratterebbe dello stadio. Mentre Pioli e i suoi ragazzi continuano il percorso iniziato dall’arrivo del tecnico ex Lazio (con strisce di risultati positivi interrotte solo dalla sconfitta allo Juventus Stadium), la proprietà cinese pensa al futuro: Se i rinnovi di Giovanni Gardini e Piero Ausilio (rispettivamente CFA e d.s. dell’Inter) sono a buon punto, ma in divenire, Suning sta studiando soprattutto la possibilità di uno stadio tutto nerazzurro: l’Inter ha fretta e non avrà pazienza infinita verso le vicende societarie del Milan, perché non ci sono solo grossi sponsor in arrivo, ma anche la voglia di dare alla società nerazzurra una casa tutta sua. Una volontà ribadita anche nella cena di ieri sera, che ha coinvolto anche dirigenti e giocatori; domani Zhang Jindong salirà infatti alla Pinetina per assistere all’allenamento in vista di Inter-Roma.