Malagò non ha dubbi: «Serve un lungo commissariamento»

tavecchio malagò
© foto www.imagephotoagency.it

E’ terminata dopo un’ora e trenta minuti la Giunta straordinaria del Coni, ecco l’analisi in conferenza stampa del presidente Giovanni Malagò: presa di posizione netta sul commissariamento FIGC

E’ terminata la Giunta straordinaria del Coni, durata circa un’ora e trenta minuti. Dopo aver rilasciato una lunga intervista al Corriere della Sera, il presidente Giovanni Malagò ha analizzato in conferenza stampa: «Era doveroso convocare una Giunta straordinaria: ognuno ha espressa la sua opinione, questo è molto importante. C’è un problema sostanziale e oggettivo: questa vicenda non coinvolge solo il Coni e il sistema sportivo, ma il sistema paese».

Continua il numero uno del Coni: «Sarebbe da irresponsabili fare finta che non sia accaduto nulla, soprattutto per chi ha delle responsabilità a livello istituzionale e pubblico come il sottoscritto. La mia posizione è netta: il calcio italiano va riformato, vanno cambiate molte cose sotto diversi punti di vista. Come arrivare a ciò? Non si può non passare da un lungo commissariamento, con poteri ampi. La posizione della Giunta è chiara: è necessario il commissariamento, ma le regole non ci permettono di farlo».