Connettiti con noi

Hanno Detto

Juventus, Allegri: «Arriviamo a febbraio con questo distacco. Morata? Era nervoso»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato al termine del match di Serie A vinto contro il Cagliari

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato al termine del match di Serie A vinto contro il Cagliari. Le sue dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

MORATA ESTERNO E KEAN CENTRALE – «Alvaro con la squadra chiusa era nervoso e faceva più fatica a gestire la palla e non si muoveva. Ho preferito mettere Kean, che è stato bravo nel gol. Morata ha tratto giovamento dalla nuova posizione, così come tutta la squadra, trovando più campo a disposizione».

GOL CENTROCAMPISTI – «Arthur non ha grandi gol, Locatelli ne ha qualcuno in più e credo ne abbia fatti tre. Devono segnare McKennie e Rabiot. Adrien tende ad abbassarsi troppo, nel primo tempo non ha avuto una buona lettura e su questo bisogna lavorarci tantissimo. Ai ragazzi ho chiesto di tirare molto da fuori, Bernardeschi lo ha fatto due o tre volte. Bisogna sicuramente trovare i gol dai centrocampisti e dalle palle inattive, c’è da lavorare molto di più».

GIRONE D’ANDATA E GENNAIO – «E’ divertente parlarne ora. Nelle ultime gare abbiamo fatto bene. Gennaio mese importante, io vorrei arrivare a fine febbraio con questo distacco per lottare per i primi quattro posti. Eliminati gli scontri diretti se la giocheranno tra di loro e il calendario potrebbe diventare più semplice. Difficile però vincerli tutti, fino ad ora abbiamo rimediato 11 punti, perdendo con Napoli e Atalanta. Ci mancano i punti con le altre partite, ma direi che bisogna lavorarci sopra. L’obiettivo è quello di uscire da gennaio e febbraio nel migliore dei modi».

LEGGI LE DICHIARAZIONI COMPLETE SU JUVENTUSNEWS24