Juventus, Allegri: «Domani voglio delle iene. Dybala-Kean? Anche nessuno dei due!»

Juventus, Allegri: «Domani voglio delle iene. Dybala-Kean? Anche nessuno dei due!»
© foto Massimiliano Allegri, conferenza stampa Juventus

Alla vigilia di Juventus-Ajax, ecco le parole di Max Allegri. Il punto della situazione tra infortunati e scelte tattiche

Massimiliano Allegri ha parlato poco prima della conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Ajax. Ecco le parole del tecnico, che sa bene quanto sia decisiva questa sfida per le sorti della stagione:«Bisogna fare sicuramente meglio nella fase di costruzione ed essere più veloci, avendo grande rispetto per l’Ajax, che è una grande squadra. Ricordiamoci che questo è un ritorno dei quarti di finale di Champions League. Sono molto bravi in fase di possesso, lo hanno dimostrato all’andata ma non solo»..

Arriva poi il punto sugli infortunati:«Chiellini stasera mangia al tavolo coi dirigenti. Mandzukic è out, ha un’infiammazione al ginocchio, è un problema al tendine rotuleo, ha provato a stringere i denti ma non ce l’ha fatta. Siamo un numero sufficiente per giocare contro l’Ajax».

Allegri non scioglie i dubbi rispetto al ballottaggio tra Dybala e Kean per sostituire il croato:«Dybala-Kean? Può essere che giochi uno dei due ma anche nessuno dei due. Farò le dovute scelte, intanto torna Emre Can».

Il tecnico commenta poi le polemiche scaturite dalle scelte di formazione contro la Spal:«Non devo fare polemiche, ma è una mancanza di rispetto nei confronti di chi è sceso in campo. Abbiamo schierato nove nazionali, poi c’era Kastanos che ha già fatto 10 gare in Serie A e il migliore in campo è stato Gozzi che era l’unico giovane schierato».

Allegri continua in conferenza stampa:«Dubbi oltre all’attacco? Dipende. Se gioca uno tra Kean e Dybala, uno tra De Sciglio e Cancelo sta fuori. Discorso diverso se entrambi gli attaccanti partono fuori. Non deciderò nullo prima di domattina! Come vedo la partita? Affrontiamo una squadra diversa dall’Atletico Madrid. Il risultato dell’andata non conta niente, bisogna fare due cose domani: avere rispetto dell’Ajax e essere più lucidi in costruzioni. Se facciamo queste due cose bene, passeremo noi. Domani sarà una partita infinita e sempre aperta».

Allegri invoca anche l’aiuto dello Juventus Stadium:«Domani si può raggiungere un traguardo importante. Spero nella spinta dei tifosi, ancora di più rispetto all’Atletico».

Sulla possibilità di vedere Ronaldo da capitano risponde così:«Sta meglio fisicamente. Se Dybala gioca sarà capitano, altrimenti Bonucci. Non ricordo bene le gerarchie sinceramente. Bisogna che tutti stiano bene comunque, domani voglio delle iene!».