Connettiti con noi

Hanno Detto

Juventus, Allegri: «De Ligt? Posso dire solo una cosa. Sul rinnovo di Dybala…» – VIDEO

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro il Cagliari

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato in conferenza stampa in vista del match contro il Cagliari. Le sue dichiarazioni.

ULTIMA PARTITA DELL’ANNO – «Delicata perché ci sono le vacanze, son tutti dietro a preparare regali e valigie per partire. La cosa importante invece è la partita di domani. Il Cagliari, come valori tecnici, non merita la classifica che ha. Prendo ad esempio gli attaccanti: sia Keita, che Joao Pedro e Pavoletti sono tra i migliori nelle squadre dal decimo posto in giù. A metà campo ha giocatori bravi. Se crediamo che domani sia una partita facile perché han perso 4-0 con l’Udinese in casa, sbagliamo perché il Cagliari ha dei valori tecnici che non rispecchiamo la classifica. Dobbiamo aggredire la classifica perché non ci possiamo permettere un altro passo falso in casa».

DE SCIGLIO E BENTANCUR TITOLARI – «Stanno bene, domani mattina valuterò anche perché abbiamo Cuadrado diffidato. Valuterò anche sul centrocampo perché Locatelli ha giocato tanto, Arthur è rientrato. Devo trovare tre centrocampisti che inizino e tre che finiscano».

OTTIMISMO – «C’è sempre, anche nei momenti di difficoltà non bisogna perdere l’equilibrio. Siamo in questa posizione perché ci mancano i punti di quelle famose 5 partite. Dobbiamo migliorare l’aspetto realizzativo: a Bologna abbiamo fatto una buona partita anche sull’aspetto caratteriale. Domani è una partita diversa a livello psicologico: è l’ultima prima delle feste, giochiamo contro il Cagliari reduce da due sconfitte brutte ma dobbiamo rispettare il suo valore. Bilancio? Vediamo se domani riusciamo ad arrivare a 34 punti…».

DE LIGT – «Altro passo? Quello di fare gol. Non ho sentito l’intervista, posso dire che De Ligt sta crescendo, a Bologna ha fatto due interventi da grande difensore. Ha 22 anni, può solo crescere così come Chiesa, Rabiot, Kulusevski. Questo deve essere l’obiettivo, poi sul mercato chi vivrà vedrà».

MERCATO – «Con i se del mercato non si va da nessuna parte. La rosa è ottima, si arriva fino a giugno lavorando e migliorando. Abbiamo cinque mesi per farlo e su questo dobbiamo essere concentrati e lavorare sereni».

MANCATO RINNOVO DYBALA – «Non ne abbiamo parlato, so solo che c’era un incontro l’altro giorno con il procuratore. Con la società non ho parlato, stanno parlando tra le parti. C’è stata un’investitura su Paulo, credo siano cose normali».

LEGGI LA CONFERENZA STAMPA COMPLETA SU JUVENTUSNEWS24

Advertisement

Facebook

Advertisement