Le dismissioni geniali di casa Juventus: ultima cessione sbagliata… Henry?

Le dismissioni geniali di casa Juventus: ultima cessione sbagliata… Henry?
© foto www.imagephotoagency.it

Gonzalo Higuain è in crisi. Tanti campioni hanno lasciato la Juve e hanno sofferto. L’ultima cessione eccellente fu Henry

Lasciano la Juve e fanno fatica: Gonzalo Higuain è solo l’ultima dismissione bianconera in seria difficoltà altrove. Ne sa qualcosa Leonardo Bonucci che appena un anno fa fece lo stesso percorso, lasciando i bianconeri per il Milan. A differenza del Pipita però, quella fu una decisione voluta dal giocatore. Carlos Tevez è andato a chiudere la carriera in Argentina, Arturo Vidal ha firmato per il Bayern Monaco per, parole sue, «vincere la Champions, al Bayern ci sono più opportunità» ma la Juve ha fatto meglio dei bavaresi negli ultimi anni e il cileno ha giocato sotto i suoi standard bianconeri.

Stesso discorso per Paul Pogba, ceduto al Manchester United per la bellezza di 105 milioni di euro più bonus (cessione più cara di sempre per un anno, fino al botto Neymar). Sarà fortuna o scaltrezza ma la Juve non sbaglia una cessione dai tempi di Thierry Henry (1999) che a Torino era una sorta di oggetto misterioso e che con Ancelotti giocava da esterno a tutta fascia e invece all’Arsenal iniziò a segnare una caterva di gol. «Il fatto è che quando lasci la Juventus sai che dici addio al massimo che c’era», spiega Marco Tardelli che quel viaggio lo fece nel 1985 da Torino all’Inter. «Dalla Juve puoi andartene solo se smetti col calcio, oppure se ti vendono» ha detto Zoff.