Juve: Sanchez più di Batshuayi

© foto www.imagephotoagency.it

E si accende la sfida col Chelsea di Conte per Bonucci, Cuadrado e altri

Mentre Michy Batshuayi sale nelle quotazioni della Juventus, Alexis Sanchez torna a essere un obiettivo importante di calciomercato e il Chelsea insidia i bianconeri. Batshuayi gioca nel Marsiglia e dopo l’addio di Alvaro Morata è il giocatore che più piace (o piaceva, fino all’arrivo di Sanchez…) alla Juventus per l’attacco: secondo alcune voci ci sarebbero uno spiraglio per riprendere Morata dal Real Madrid ma è principalmente Batshuayi il giocatore che fa gola, il Marsiglia non vuole scendere sotto i trentotto milioni di euro per lui anche se la Juve per adesso punta a prenderlo a trentacinque, magari inserendo dei bonus nella trattativa per il belga.

IDEA SANCHEZ – Dicevamo di Sanchez, perché nelle ultime ore si è fatto largo l’attaccante dell’Arsenal. I Gunners hanno visto sfumare Jamie Vardy e adesso puntano proprio Alvaro Morata, grazie a questo bizzarro effetto domino Sanchez potrebbe decidere di lasciare l’Arsenal e la Juventus è lì pronta a prenderlo al primo colpo. L’identikit per il reparto offensivo della Juve rispecchia appieno le caratteristiche di Sanchez ma non sarà comunque facile trattare con i londinesi e pare che si possa partire da una base di quaranta milioni di euro, ma forse anche di più. E Sanchez piano piano sta convincendo tutti.

DUELLO CHELSEA – Attenzione poi a un altro londinese d’adozione come Antonio Conte, prossimo manager del Chelsea. Leonardo Bonucci è il nome più caldo, la Juventus non vuole venderlo e probabilmente non lo venderà ma il Chelsea di Conte si è messo su Bonucci con parecchia attenzione e dall’Inghilterra parlano già di offerta da quaranta milioni di euro. A proposito di offerte, la Juventus verosimilmente non terrà Juan Cuadrado e lo lascerà tornare al Chelsea, dove potrebbero finire Stephan Lichtsteiner e Kwadwo Asamoah: per entrambi si parla di proposta da quindici milioni di euro, riportano in UK, ma non c’è niente di concreto per adesso.