Connettiti con noi

Calciomercato

Keita abbandonato: c’è il Tottenham, ma se la Juventus stesse bluffando?

Pubblicato

su

keita lazio

Spiraglio Tottenham per Keita. Per l’attaccante della Lazio, al momento ancora “latitante” dai biancocelesti, gli Spurs sono disposti ad offrire 30 milioni. A meno che però la Juventus non stia bluffando…

Che lo scenario di calciomercato potesse cambiare nel giro di pochissime ore si era capito ieri, quando alla Lazio era stato recapitato un sondaggio del Tottenham per Keita Baldé. All’improvviso la situazione (molto spinosa) riguardante l’attaccante senegalese, per i biancocelesti, è sembrata risolvibile senza arrivare alla giustizia sportiva. I fatti sono chiari ed incontrovertibili: la Lazio per Keita, in scadenza di contratto al termine della stagione, chiede 30 milioni di euro tondi tondi in contanti. La notizia è che il Tottenham potrebbe davvero offrire quella cifra, ma si attende l’affondo finale, nei prossimi giorni, che possa effettivamente ufficializzare la volontà degli Spurs di prendere l’attaccante. Adesso però viene il bello, perché la palla torna di nuovo nel campo di Keita, al momento recluso nella sua casa di Barcellona e di fato “latitante” dalla Lazio: sarà lui che dovrà decidere se prendere eventualmente in considerazione o meno l’offerta inglese arrivata.

La Lazio ovviamente ci spera, forte del fatto che, almeno a parole, il senegalese è stato per la prima volta abbandonato dalla Juventus, la sua promessa sposa (leggi anche: Juventus, Marotta fa fuori Keita: «Capitolo chiuso»). Keita, che finora aveva rifiutato tutte le offerte proprio in virtù della volontà di approdare in bianconero, sentendosi tradito, potrebbe dire di sì al Tottenham e spiccare il volo entro il 31 di agosto, ultimo giorno della sessione di calciomercato, liberando così la Lazio di un peso e riempiendo le tasche di Claudio Lotito. Certo, bisognerebbe dare per scontato (e non lo è) che quella della Juve non sia una semplice tattica e non un bluff per confondere le acque sperando di prendere il giocatore nell’ultima ora di mercato. Dovesse però dire di no pure al Tottenham per Keita, che ha inviato un nuovo certificato medico di sette giorni alla Lazio, non resterebbe che la sola via dell’arbitrato per liberarsi dai biancocelesti…