Lazio, Cana sogna e parla della nuova Lazio che sta nascendo

© foto www.imagephotoagency.it

La cosa più importante è che mi sento molto meglio. Quella alla Lazio per me è una nuova avventura e spero che mi regali grandi soddisfazioni“. L’inizio di Lorik Cana alla Lazio non è stato dei più semplici. Con il rombo a centrocampo, il tecnico Edy Reja lo vedeva solo come alternativa a Ledesma e Matuzalem. Adesso, con il ritorno al 4-2-3-1, per il centrocampista albanese si aprono nuove prospettive. L’ex Galatasaray non fa polemiche, anche perchè la concorrenza non lo spaventa: essere in un grande club significa anche accettare una sana competizione con i compagni.Ã? “Essere alla Lazio è fantastico – ha aggiunto all’agenzia albanese Sot -Ã? giocare con calciatori di un simile livello è stimolante e solo i grandi club possono permetterselo. Siamo tanti e tutti vogliono giocare. Reja sa dove posso giocare e credo di poterlo fare in diverse posizioni. Ma io sono felice anche perchè la maggior parte dei tifosi mi ha accolto benissimo“.

LA PRESENTAZIONE
– Intanto in casa Lazio si prepara l’amichevole di domani sera contro la Real Sociedad, che sarà  anche il momento per presentare ufficialmente la squadra ai tifosi. Reja vuole fare bella figura e provare alcune situazioni tattiche in vista dell’impegno della settimana prossima in Europa League contro i macedoni del Rabotnicki. Il punto fermo sembra il 4-2-3-1, modulo utilizzato nelle ultime due amichevoli del weekend scorso, con Rocchi in pole position per sostituire Klose: il tedesco sarà  infatti impegnato stasera contro il Brasile. Come gli altri nazionali (Radu, Cana, Lulic, Kozak e Cavanda) tornerà  in tempo per il match di domani sera, ma difficilmente Reja lo impiegherà  dal primo minuto. Anche Zarate spera in un posto da titolare, ma il dubbio in avanti dipende dalla posizione di Cissè: se il francese farà  il centravanti, ci sarà  spazio sulla sinistra per l’argentino; se, invece, Cissè sarà  sulla linea dei trequartisti con Mauri ed Hernanes, l’unica punta sarà  Rocchi. A centrocampo Brocchi e Ledesma sono in vantaggio per i due posti. Poche alternative in difesa, dove il quartetto composto da Scaloni, Biava, Dias e Radu, sarà  privo del romeno impegnato contro il San Marino. Al suo posto ballottaggio Zauri-Garrido. Ancora out Konko e Stankevicius, che stanno seguendo un lavoro differenziato. Atteso nella giornata di oggi il ritorno di Alvaro Gonzalez dal Sudamerica. L’uruguaiano vincitore in Coppa America riabbraccerà  i compagni e domani sarà  in tribuna all’Olimpico.

Fonte Corriere dello Sport.it