Lazio-Novara, Diaconale sui cori razzisti: «Notizia inventata per danneggiare la società»

Lazio-Novara, Diaconale sui cori razzisti: «Notizia inventata per danneggiare la società»
© foto www.imagephotoagency.it

Durante la gara di Coppa Italia tra Lazio e Novara, sarebbero partiti dagli spalti alcuni cori razzisti: Diaconale smentisce però tutto 

La Lazio vince 4-1 contro il Novara e vola ai quarti di Coppa Italia. Tuttavia, ancora una volta l’Olimpico va in scena uno spettacolo indecente. Dagli spalti sarebbero infatti partiti alcuni cori razzisti che intonavano «giallorosso ebreo» e «questa Roma sembra l’Africa». La questione è molto sentita dalla società biancoceleste che ha voluto esprimere la sua disapprovazione in sala stampa. La Società Sportiva Lazio, tramite le parole del suo portavoce, Arturo Diaconale, ha così dichiarato: «Io personalmente non ho sentito nessun coro, ma qualora ci fosse stato la Lazio condanna ogni forma di antisemitismo. Non metto in discussione né la buona fede e né l’udito di chi ha ascoltato, il 98% dello stadio non li ha sentiti. Bisogna valutare le dimensioni del fenomeno. Penso ci sia una forma di psicosi che trasforma episodi marginali e minoritari in questioni gigantesche. Viviamo in un epoca particolare, in cui certe notizie diventano virali e girano per tutto il pianeta in poco tempo, danneggiando l’immagine della società. Non diamo seguito a forme di psicosi. Invito tutti a dare la giusta valutazione Può essere che ci sia qualcuno, ma non bisogna favorire questi tentativi di trasformare la realtà».