Lecce, Corvino: «Mancosu? Ho rifiutato lo sconto chiesto dal Monza»

corvino
© foto www.imagephotoagency.it

Il dirigente del Lecce, Pantaleo Corvino, ha parlato del club giallorosso in una lunga intervista rilasciata a tuttocalciopuglia.com

Pantaleo Corvino, direttore dell’aria tecnica del Lecce, ha parlato del club giallorosso e del mercato in una lunga intervista rilasciata a tuttocalciopuglia.com. Ecco le dichiarazioni pronunciate dal dirigente:

MERCATO – «Abbiamo fatto cinque acquisti a titolo definitivo e nessuno fra quelle retrocesse ha fatto tanto. Ora ne mancano sei o sette perché a noi piace seguire la strada più difficile che è quella di creare del patrimonio e alzare l’asticella anche se potremmo stare bene così».

TUTINO – «È un giocatore con certe caratteristiche e forse avere tre giocatori forti in rosa nello stesso ruolo diventerebbe complicato».

MANCOSU – «Ho trovato Mancosu con una clausola da tre milioni di euro e se un club lo vuole, paga e lo prende. Ho ricevuto una chiamata dal direttore del Monza per sapere se ci può essere uno sconto, ho rifiutato».

PROSSIMA STAGIONE – «Quest’anno il campionato di B è molto difficile. Il Brescia ha venduto un solo giocatore incassando 30 milioni, idem la SPAL con Petagna e Fares. A noi manca il terzino destro, il difensore centrale mancino, un sostituto di Coda. Quindi dalla A ci portiamo dei difetti in alcuni ruoli in cui bisogna intervenire e stiamo cercando con il presidente e la società di percorrere la strada più difficile. Le scelte che faremo sono rivolte a patrimonializzare».