Connettiti con noi

Calcio Estero

Marsiglia: «Protesta dei tifosi come a Capitol Hill, violenza e fake news»

Pubblicato

su

Marsiglia

Il Marsiglia ha diramato un duro comunicato dopo la protesta dei tifosi che hanno dato fuoco al centro tecnico: la nota

Il Marsiglia ha diramato un duro comunicato dopo la violenta protesta dei tifosi che ha portato al rinvio della gara con il Rennes (QUI I DETTAGLI).

«Niente è più importante della sicurezza dei nostri dipendenti, dei nostri sostenitori e della nostra comunità. Potrebbe esserci disaccordo tra i tifosi sulla gestione e direzione del club, ma non tollereremo questi disordini che si traducono in comportamenti violenti. I tifosi dell’OM amano il loro club ed è quindi impossibile ai miei occhi riconoscere lo status di tifosi per questi piccoli gruppi di teppisti. Lavoreremo in stretta consultazione con tutte le autorità per garantire che i responsabili di questi scandalosi atti di violenza siano assicurati alla giustizia. Il periodo che stiamo attraversando è travagliato, a volte scosso da azioni incontrollate e tuttavia orchestrato da forze molto malvagie. Come tanti cittadini in America e nel mondo sono stato sopraffatto e scandalizzato dalle immagini di Capitol Hill, preso d’assalto da persone irresponsabili. La diffusione di false informazioni e bugie attraverso i social network ha permesso di raggiungere l’impensabile, scuotendo uno dei luoghi più emblematici della democrazia. Quanto accaduto poche settimane fa a Washington DC e quanto accaduto ieri a Marsiglia seguono una logica paragonabile: poche fonti alimentano un inferno fatto di opinioni, invettive e minacce che vengono amplificate dai social creando le condizioni che portano alla violenza e al caos. Questa ondata di violenza mi porta più che mai a riaffermare la mia volontà e il mio impegno per l’OM e Marsiglia. Queste forze oscure desiderano distruggere il lavoro fatto ma ci rafforzano. È sempre più facile distruggere che costruire. Siamo costruttori. Con tutto il team e il suo Presidente, OM continuerà il suo viaggio».

Advertisement