Milan-Lazio, Salvini sullo striscione: «Identificati 14 idioti. Tolleranza zero»

Milan-Lazio, Salvini sullo striscione: «Identificati 14 idioti. Tolleranza zero»
© foto www.imagephotoagency.it

Anche Salvini condanna lo striscione fascista degli ultras della Lazio. Ecco le parole del ministro, tifoso del Milan

«Nessuna tolleranza per ogni forma di violenza, fisica o verbale. Ringrazio le forze dell’ordine che stanno seguendo con attenzione la situazione. Il calcio deve tornare ad essere un’occasione di festa e di incontro, non di rissa e di scontro. Ho appena fatto i complimenti alle forze dell’ordine che hanno identificato 14 idioti che invece di andare a vedere una partita di pallone vanno in giro per Milano a far casino».

Il sindaco di Milano Sala critica aspramente lo striscione degli Irriducibili esposto a Piazzale Loreto. E ammonisce i partiti politici

Il terribile striscione pro-Mussolini della tifoseria della Lazio non è certo passato inosservato. Il gruppo ultras degli Irriducibili ha reso omaggio al gerarca fascista a Piazzale Loreto, scatenando l’indignazione.

Sulla vicenda che precede la sfida di ritorno della semifinale di Coppa Italia tra Milan e Lazio è intervenuto anche il sindaco di Milano Giuseppe Sala. Ecco il suo commento diffuso via Twitter:«Anche cercando di non drammatizzare, non si può non capire che si stanno superando certi limiti. E che la denuncia di tutto ciò spetta soprattutto alla politica. A tutta la politica però. Milano è e resterà sempre una città profondamente antifascista».