Napoli, Ancelotti: «Il rigore non dato? Sarà cambiata la regola, ma nessuno mi ha avvertito»

Napoli, Ancelotti: «Il rigore non dato? Sarà cambiata la regola, ma nessuno mi ha avvertito»
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, è stato intervistato nel dopo partita contro la Spal per commentare la classifica e la vittoria

Nel post partita di Napoli-Spal, l’allenatore azzurro è stato intervistato dai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria sugli azzurri e il rigore non dato su Insigne. Ecco quanto ha dichiarato: «Proteste sul finale per un rigore non dato? E’ cambiata la regola, sennò questo intervento di mano su Insigne sarebbe stato rigore. Il problema è che non ci hanno detto che l’han cambiata. Ospina? Ospina ha fatto molto bene, ma lui è un portiere di alto livello. Il Napoli deve crederci per lo Scudetto? Abbiamo bisogno di motivazioni e dobbiamo pensare a noi stessi. Sono rientrati nuovi giocatori come Younes e Ghoulam e rientrerà presto anche Meret. Abbiamo evidenti margini di miglioramento. In generale questa squadra deve crescere e può crescere. Non abbiamo ancora espresso il 100%. Abbiamo vagliato la finalizzazione, per evitare di fare passaggi profondi abbiamo iniziato a venire dietro e a fare un possesso palla non efficace. Il gioco di squadra ci ha penalizzato. Io contento della società? L’ho già detto diverse volte e lo ribadisco».