Napoli-Lazio top e flop: Milik sfida le leggi della fisica, Leiva né imposta né difende

Napoli-Lazio top e flop: Milik sfida le leggi della fisica, Leiva né imposta né difende
© foto www.imagephotoagency.it

Napoli-Lazio top e flop: Milik sfida le leggi della fisica, Lucas Leiva né imposta né difende. Meraviglioso Fabian Ruiz, Correa ispirato

Napoli-Lazio: promossi Milik, Fabian Ruiz e Correa

MILIK – Sfida le leggi della fisica. E vince lui. Con la potenza conferita al pallone su una punizione tanto ravvicinata, con la torsione sul colpo di testa che incoccia il palo. Incontenibile, se non dai legni.

FABIAN RUIZ – Prestazione meravigliosa, che nemmeno la sfortuna – a deviare sull’incrocio la sua sassata nella ripresa – è riuscita a scalfire. Sempre elegante eppure sempre concreto. Intuizione di mercato azzeccata, gestione di Ancelotti azzeccata.

CORREA – Cambia il volto alla Lazio, la rianima e la tiene in vita fino all’ultimo minuto. Servendo su un vassoio d’argento ad Immobile – tra le tante – il pallone depositato in rete per il 2-1.

Napoli-Lazio: bocciati Lucas Leiva, Acerbi e Albiol

LUCAS LEIVA – Impostare, non imposta. Sono pochi i palloni distribuiti dai suoi piedi sulle sporadiche azioni manovrate della Lazio. E difendere, non difende. Se il Napoli assalta il fortino a folate è anche per la totale mancanza di filtro in mediana. Malissimo nell’una e nell’altra fase.

ACERBI – Si ferma a quota 149 partite consecutive in campo. Mica male. Paletta rossa, adesso, come il cartellino rimediato nella ripresa con un pizzico di ingenuità. Almeno potrà rifiatare…

ALBIOL – Invecchia ad ampie falcate, evidenza palesata fin dall’estate. A volte arranca come un tempo non gli capitava. Come in occasione del gol di Immobile.

@DanieleGalosso