Napoli: subito Almendra e Di Lorenzo, poi le cessioni

Napoli: subito Almendra e Di Lorenzo, poi le cessioni
© foto www.imagephotoagency.it

Di Lorenzo e Almendra potrebbero essere i primi acquisti del Napoli, poi priorità alle cessioni prima di rinforzare ulteriormente l’organico

Giovani e da prendere subito per anticipare la concorrenza. La prima fase del mercato del Napoli è incentrata su due colpi a prescindere, prima di valutare con calma tutto il resto.

Per quanto riguarda la corsia di destra, il Napoli ha le mani sul terzino dell’Empoli Giovanni Di Lorenzo. Il classe ’93 potrebbe firmare con il Napoli già nella prossima settimana, appena chiuso il campionato. Del toscano hanno colpito le impressionanti qualità organiche e atletiche che ne fanno il laterale dal passo più esplosivo che Ancelotti vorrebbe in luogo di Hysaj, destinato a partire. Per quanto riguarda il centrocampo, il Napoli continua a credere di star bene così nei titolari e nel non aver bisogno di un regista puro. Con Veretout considerato per di più un’alternativa ad Allan in caso di cessione del brasiliano, basterà quindi, per il momento, un giovane di prospettiva dalle importanti qualità tecniche e fisiche, profilo che il Napoli ha individuato in Almendra. Giuntoli ha sin da dicembre il ‘sì’ dell’argentino e ha alzato recentemente l’offerta al Boca Juniors che deciderà dopo il mondiale under 20 se dare finalmente il benestare definitivo alla stesura dei contratti o se continuerà ad imporsi sul prezzo del classe 2000, legato al club di Buenos Aires da un contratto protetto da una clausola rescissoria del valore di 30 milioni di dollari. L’alternativa all’argentino potrebbe arrivare ancora una volta dall’Empoli, e si tratterebbe di Bennacer, ma il club azzurro resta fiducioso sulla possibilità di aggiudicarsi Almendra.

Non sarà solo questo il mercato del Napoli. Il club di De Laurentiis però, prima di sistemare con una o due pedine il reparto offensivo e aggiungere un altro terzino che possa fare entrambe le fasce, in testa c’è Castagne, dovrà concentrarsi, come ammesso dallo stesso presidente, sul trovare una sistemazione ai diversi calciatori in uscita che hanno tutti non poco mercato. Per il reparto avanzato, oltre alla suggestione Quagliarella, il nome da tenere al momento in maggiore considerazione è quello di Rodrigo De Paul dell’Udinese.