Pastore guida il gregge giallorosso: sera d’Europa per la rinascita

Pastore guida il gregge giallorosso: sera d’Europa per la rinascita
© foto www.imagephotoagency.it

Javier Pastore titolare con la Roma in Champions: non giocava dall’inizio in Europa dal 2015. Oggi punta a riprendersi i giallorossi

«Potrebbe giocare dall’inizio, ma con minutaggio contenuto. Non posso pensare faccia l’intero match. Comunque è il giocatore con maggior condizione per poter partire dall’inizio tra quelli reduci da infortuni». Parole e musica di Eusebio Di Francesco in riferimento a Pastore. Javier, reduce da un infortunio, ha già riassaporato il campo ma questa sera, salvo sorprese, partirà dal 1′ minuto in Champions League. La Roma sarà di scena a Plzen contro il Viktoria e Di Fra e i suoi cercano una vittoria per scacciare la crisi.

Ampio turnover in casa Roma perché la qualificazione è già cosa certa e il primo posto è in mano al Real Madrid. Javier Pastore dovrebbe partire dall’inizio: il Flaco, uno dei colpi più importanti del mercato estivo, non gioca titolare in Champions dal 21 aprile 2015, avversario il Barcellona. Per l’ultima rete, poi, bisogna andare ancora più indietro, al 2 aprile di quell’anno, avversario il Chelsea. Per l’ultima apparizione bisogna risalire allo scorso marzo, avversario il Real Madrid. Javier ha segnato 4 gol in Champions League e stasera sogna la rinascita per rilanciarsi e per rilanciare la Roma, salvando così la panchina di Di Francesco.