Perisic via dall’Inter, un affare (sfumato?) che scontenta tutti

perisic inter
© foto www.imagephotoagency.it

Ivan Perisic è scontento, l’Inter è scontenta, il Manchester United è scontento: la cessione del croato pare sfumata e tutte le parti in causa non hanno preso bene l’esito di questo affare di calciomercato

Sembrava tutto fatto fino a pochi giorni fa, Ivan Perisic era destinato a dire addio all’Inter e a passare al Manchester United. Solo che le offerte di José Mourinho non hanno convinto i nerazzurri, i quali hanno posto il 30 giugno – oggi – come deadline per la cessione. Nessuna proposta ha soddisfatto i milanesi e quindi il croato è rimasto, per ora. Solo che lo stesso Perisic non ha preso bene la mancata cessione, il cosiddetto “mal di pancia” si è fatto sentire e i tifosi sul web non lo stanno affatto perdonando. Scontento il Man Utd, sembrava tutto chiuso e invece è sfumato, anche se non si escludono ripensamenti da qui in avanti. Il problema è che l’Inter non lo cederà facilmente ed è pure rimasta scottata dal comportamento di Mourinho. I lombardi hanno valutato Perisic come minimo cinquanta milioni di euro, ma Mou non si è mai spinto oltre i trenta-trentadue milioni. Quella cifra sarebbe stata la somma minima per rientrare nei ranghi del Fair Play Finanziario e quindi Mou, furbamente, non l’ha mai oltrepassata. Stando a Il Corriere dello Sport l’Inter non è troppo contenta di questo atteggiamento.