Pjanic all’evento Randstad: «Rifiutai la Francia per giocare con la Bosnia»

Pjanic all’evento Randstad: «Rifiutai la Francia per giocare con la Bosnia»
© foto www.imagephotoagency.it

Evento Randstad all’Allianz Stadium: parla Pjanic. Il centrocampista bosniaco intervistato in occasione del workshop sui trend del futuro

Il occasione dell’evento organizzato da Randstad all’Allianz Stadium, ha preso parola Miralem Pjanic intervistato da Andrea Bignami, autore e conduttore di SkyTg24 Economia.

Ecco le parole del bianconero riportate dal nostro inviato: «Mio padre ha deciso di lasciare la Bosnia perché c’era la guerra. Sul lato sportivo la scelta migliore sarebbe stata la Francia. Ho scelto a 19 anni e la pensavo in modo diverso. Quando giocavo a Lione il presidente mi ha chiamato e mi ha detto che volevano farmi entrare in Nazionale ma poco prima mi aveva chiamato la Bosnia e quello era il mio sogno». 

«A 13 anni sono andato a vedere una partita della Bosnia dal Lussemburgo e abbiamo perso, ma ho visto lo stadio strapieno, pieno di passione e amore, ed era straordinario. Per me era un sogno giocare per quella gente. Già a 17 avevo scelto di voler giocare con la Bosnia. Ho detto “grazie” all’allenatore della Francia e ho giocato per la Bosnia»