Prandelli cerca idee: il Genoa abbandona la difesa a tre?

Prandelli cerca idee: il Genoa abbandona la difesa a tre?
© foto www.imagephotoagency.it

Dal trequartista alla difesa a quattro, passando per la disposizione a centrocampo. Tutti i dubbi di Prandelli sul modulo del Genoa

In seguito all’approdo di Cesare Prandelli in casa Genoa, sono subito emersi alcuni dubbi di formazione a cui forse il presidente Preziosi non ha dato molto peso. L’ex ct della Nazionale Italiana, infatti, è sempre stato un fautore della difesa a quattro, aspetto che cozza e non poco con quella a tre supportata dagli allenatori precedenti.

In una squadra abituata da anni a giocare in un certo modo, può essere difficile sradicare le vecchie abitudini per sostituirle con nuove. Prandelli di questo ne è consapevole, per questo contro la Spal pareva intenzionato a non stravolgere il modulo tipo della squadra. Ma, da come è corso ai ripari dopo l’espulsione improvvisa di Criscito risulta evidente che nel futuro del Genoa sia pronto il rispolvero della difesa a quattro.

In una squadra del genere, sprovvista di terzini di ruolo spetterebbe a Biraschi posizionarsi sulla corsia di destra, lasciando Criscito libero di mostrare tutte le sue qualità agendo su quella di sinistra. L’italiano, squalificato nel prossimo match contro la Roma, verrebbe temporaneamente sostituito da Zukanovic.

Il tipo di difesa finisce inevitabilmente con il condizionare la disposizione degli uomini di centrocampo. In un 4-3-1-2, ci sarebbe meno traffico in mezzo al campo e più spazio per organizzare la manovra, con Bessa nel ruolo di trequartista pronto a suggerire per le due punte. In un 3-5-2, invece, Romulo e Lazovic dovrebbero coprire il ruolo di esterni di centrocampo, ma la sensazione è che il serbo non abbia gamba e fiato per reggere tutta la fascia da solo.

L’attacco sembra invece l’unica parte di modulo destinata a non subire sconvolgimenti consistenti, con Piatek e Kuame intoccabili. Resta da capire quanto determinante possa essere la figura del trequartista in mezzo al campo: la sensazione è che sia proprio questo il ruolo chiave per i successi del Genoa.