Roma, l’estate di Pastore. Ora fare le valigie o rilanciarsi con Fonseca?

Roma, l’estate di Pastore. Ora fare le valigie o rilanciarsi con Fonseca?
© foto www.imagephotoagency.it

Tempo di valutazioni per Javier Pastore. L’argentino, che oggi compie 30 anni, si confronterà con Fonseca per capire il suo futuro

Javier Pastore non è stato un protagonista della stagione da poco conclusa della Roma. Potrebbe esserlo, invece, durante questa estate. Su di lui si stanno portando avanti determinati discorsi sul futuro: provare a rilanciarlo e dargli almeno un altro anno o metterlo immediatamente sul mercato? La società ci sta riflettendo attentamente. Logico che abbia una determinante importanza l’investimento portato avanti l’anno scorso e lo stipendio che l’argentino percepisce.

All’alba dei 30 anni (li compie proprio nella giornata di oggi) sono in corso delle valutazioni. Piazzarlo non è semplice, per determinati motivi: in primis difficilmente si potrà recuperare la cifra spesa, e anche il suo stipendio è fuori portata per tante società. Per questa ragione si aspetterà prima una valutazione di Fonseca, che tra poco metterà piede nella Capitale e inizierà a dire la sua sulla rosa a disposizione. La volontà di Pastore, all’attualità delle cose, è di rimanere e provare a farsi ammirare come un tempo.